Agnelli, sua la colpa dei tempi sbagliati della Super League

0
288

La disfatta nella Super League da parte di Agnelli ha incrinato anche i rapporti con il presidente del Real Madrid Florentino Perez.

Juventus
Andrea Agnelli @getty

«Se la credibilità di Andrea Agnelli a livello internazionale e istituzionale è terminata, rimane però il rapporto con le proprietà dei club». A sostenerlo su Tuttomercatoweb è il giornalista Tancredi Palmeri che ha dedicato un lungo editoriale alla questione che ha sconvolto il mondo del calcio. «Nel novero delle sconfitte del presidente della Juventus c’è anche un nuovo aspetto – aggiunge -. Non incrina tanto l’intesa con Florentino Perez, quanto il rapporto di fiducia. Possiamo rivelare in esclusiva infatti che la tempistica bislacca e completamente controproducente è addirittura stata totalmente frutto del piano di Agnelli. Andrea aveva proprio convinto il madridista sulla modalità ritenuta urbi et orbi come uno degli errori già dilettanteschi dei superlegaioli».

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, bomber in arrivo: sarà lui il nuovo attaccante

Agnelli e i rapporti con Florentino Perez.

Real Juve Perez
Florentino Perez, patron del Real Madrid (Getty Images)

Secondo Tancredi Palmeri, però, c’è anche un’altra questione impellente. E’ quella del risentimento del patron del Real Madrid con il presidente della Juventus. «Tra le tante disfatte incassate da Agnelli, adesso dunque c’è da registrare anche quella in termini di affidabilità da parte di Perez – spiega -. Il presidente madridista infatti si sta lamentando con i suoi sodali di essere rimasto molto deluso dall’incapacità politica di Agnelli. E si lamenta che dall’italiano gli fosse stata assicurata tutta un’altra rete di protezione».