Calciomercato, il giustiziere della Juve come vice Vlahovic: tris d’assi deluxe

0
422

Calciomercato, anche i bianconeri potrebbero presto inserirsi nella corsa all’esperto attaccante che ha fatto molto bene quest’anno.

Quattordici gol in trentadue presenze, quando mancano ancora 180′ alla fine del campionato e il bottino potrebbe ancora essere incrementato. In pochi, ad inizio torneo, erano pronti a scommettere su un attaccante ultratrentenne, peraltro reduce da un’esperienza tutt’altro che entusiasmante in Cina. I più maligni sostenevano che fosse arrivato in Italia a svernare, capitalizzando il buon Europeo con la sua nazionale, l’Austria.

Cherubini (Lapresse)

Marko Arnautovic, centravanti del Bologna, è riuscito invece a far ricredere i suoi detrattori. C’è soprattutto il suo zampino nella seconda parte in crescendo della compagine felsinea, che l’attaccante austriaco ha trascinato a suon di gol. Niente a che vedere con quel giocatore svogliato, acerbo e caratterialmente poco affidabile che la Serie A aveva conosciuto oltre dieci anni fa quando il nativo di Vienna militava nell’Inter del Triplete. Sinisa Mihajlovic se lo coccola e vuole puntare su di lui anche il prossimo anno, con l’obiettivo di provare a lottare per un traguardo più importante di una salvezza tranquilla.

Calciomercato, Roma, Napoli e Juventus pensano ad Arnautovic

Arnautovic ©️LaPresse

Arnautovic sta bene a Bologna. È felice, ha trovato in un certo senso la sua dimensione ma non si può negare che le sue ultime prestazioni siano passate inosservate. I suoi gol e le sue giocate hanno attirato alcune big del campionato italiano, tra cui la Juventus che starebbe pensando a lui come un possibile vice-Vlahovic. Lo riporta tramite il suo sito ufficiale il noto esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, che svela pure come Arnautovic, oltre ai bianconeri, sia finito nel mirino di Napoli e Roma.

A muoversi con grande anticipo sarebbero stati soprattutto i giallorossi. Secondo quanto sostiene Pedullà, il direttore generale dei capitolini, Tiago Pinto, avrebbe chiesto informazioni al club felsineo proprietario del cartellino.