Juventus, dall’addio alla titolarità: nuovo rilancio di Allegri

0
143

La Juventus rilancia il centrocampista: Allegri adesso lo considera una risorsa per il suo schema tattico

La nuova stagione è iniziata in modo piuttosto positivo per la Juventus che ha ottenuto 10 punti in 4 partite, frenando solo contro il Bologna.

Allegri rilancia McKennie
Massimiliano Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Le vittorie contro Udinese, Empoli e Lazio hanno dato autostima alla squadra che ha ritrovato i gol dei suoi trascinatori, Dusan Vlahovic e Federico Chiesa. Le risposte stanno arrivando anche da giocatori come Bremer, Locatelli, Gatti che stanno salendo di livello e potranno rivelarsi uomini chiave nel corso della stagione. Tanti dubbi c’erano invece su Weston McKennie che, rientrato dal prestito in Premier League, al Leeds United, sembrava destinato a lasciare nuovamente Torino. Così come per Denis Zakaria, anche per l’ex Schalke 04 la Juve ha provato a trovare una nuova sistemazione ma le trattative sono andate per le lunghe e alla fine Allegri ha preferito tenerlo in rosa. Una scelta che fin qui si sta rivelando azzeccata.

Allegri rilancia McKennie: nuova risorsa per la Juventus

Se fino a qualche mese fa lo statunitense sembrava completamente fuori dal progetto bianconero, la situazione è decisamente cambiata nelle ultime settimane.

McKennie di nuovo titolare
Weston McKennie ©LaPresse

McKennie si è ripreso il posto nella Juventus e Massimiliano Allegri sta dimostrando di puntarci con grande continuità. Nelle prime 4 partite di campionato è sempre sceso in campo, 2 volte dalla panchina contro Udinese e Bologna, 2 volte da titolare contro Empoli e Lazio. Contro i biancocelesti il texano ha tagliato anche il traguardo delle 100 presenze con la maglia bianconera e ha festeggiato fornendo un’ottima prestazione. Fin ora ha giocato 208 minuti come esterno a destra nel 3-5-2. Un’ottima alternativa a Timothy Weah che garantisce ad Allegri duttilità ma anche corsa e quantità. Quel giocatore che sembrava ormai escluso e separato in casa sta diventando una risorsa per la Juventus e chissà che il suo minutaggio non possa ulteriormente aumentare.