Nuovo affare Juventus-Psg: la formula sorprende tutti

0
27

Un nuovo affare tra Juventus e Psg, la formula dell’operazione è sorprendente. Tutti i dettagli della situazione.

Secondo quanto riportato da fonti de ‘La Gazzetta dello Sport’, la Juventus sta valutando l’idea di portare in prestito l’uruguaiano Ugarte dal Paris Saint-Germain.

Calciomercato Juventus, scelto il nuovo esterno mancino: 30 milioni sul piatto
Giuntoli – Juvelive.it (Lapresse)

Il mastino 23enne, arrivato al PSG dallo Sporting Lisbona per una cifra considerevole di 60 milioni di euro, ha trovato poco spazio a causa dell’esplosione di Zaire-Emry, che lo ha relegato principalmente in panchina. Con soli 19 presenze in stagione, Ugarte potrebbe essere considerato un’opportunità per la Juventus. L’interesse della Juventus per Ugarte è motivato dalla necessità di rinforzare il centrocampo e, potrebbe essere visto, anche, dall’opportunità di aggiungere un giocatore con il suo profilo alla rosa dell’allenatore.

Ugarte in prestito dal Psg: così si sblocca il mercato

Vlahovic al posto di Kane: affare sbloccato, sì al fotofinish
Luis Enrique, tecnico Psg ©LaPresse

La possibilità di ottenere un giocatore di qualità da un club come il PSG, anche se solo in prestito, potrebbe essere considerata vantaggiosa per la Juventus, specialmente considerando il potenziale impatto che Ugarte potrebbe avere sulla squadra. L’uruguaiano, con le sue caratteristiche da mastino a centrocampo, potrebbe integrarsi bene nel sistema di gioco della Juventus e fornire una valida opzione per il tecnico della squadra. Tuttavia, al momento si tratta solo di speculazioni e la Juventus dovrà valutare attentamente tutte le opzioni prima di prendere una decisione definitiva riguardo a Ugarte.

Ugarte è un mediano puro. Dotato di grande tecnica individuale e fisicità, è in grado di giocare in un centrocampo a 2 (4-2-3-1) come uno dei due mediani ma riesce ad esprimersi al massimo protetto da due mezzali in un centrocampo a 3 come mediano basso. Un profilo che di conseguenza potrebbe adattarsi bene alle scelte tattiche del mister ed essere un ottimo compagno di reparto per gli altri centrocampisti nella rosa bianconera. Rimaniamo, dunque, in attesa per scoprire ulteriori novità in merito alla questione.