Pagelle Inter Juventus, Coppa Italia: Cr7 camaleonte, chapeau Rabiot

0
1141

Voti e pagelle di Inter Juventus: l’analisi delle prestazioni degli uomini di Andrea Pirlo, protagonisti della sfida di San Siro contro i nerazzurri

Pagelle Inter Juventus/ Si è conclusa da pochi istanti la gara d’andata delle semifinali di Coppa Italia tra Inter e Juventus: al Meazza primo tempo vibrante, con le reti in rapida successione di Lautaro Martinez e Ronaldo (doppietta).

Leggi anche–>Inter Juventus, il gesto di Barella fa infuriare la panchina bianconera

Pagelle Juventus

Buffon 5,5 Poteva e doveva fare meglio in occasione della conclusione fulminea di Lautaro Martinez, dove è sembrato poco reattivo.

Demiral 6,5 Il salvataggio provvidenziale con il quale il turco neutralizza sulla linea un tiro a botta sicura di Sanchez è l’apice di una gara intensa dell’ex Sassuolo. Sempre sul pezzo

De Ligt 6 Non c’è Lukaku, e l’assenza del belga si vede. Si fa anticipare da Lautaro in occasione del goal del “Toro”, ma non accusa il colpo. Anzi, reagisce da campione qual è, cercando sempre l’anticipo, mostrando una condizione atletica importante.

Cuadrado 6,5 C’è una Juventus con Cuadrado, e una senza. E quando c’è il colombiano, la squadra gira in un altro modo. Propizia il rigore che permette a Cr7 di pareggiare, conduce sapientemente alcuni contropiedi che i suoi compagni non riescono a capitalizzare

Alex Sandro 6 Darmian non è Hakimi, e quindi Alex Sandro deve far fronte a meno grattacapi rispetto a quelli che dovette fronteggiare Frabotta quindici giorni fa. Da una sortita offensiva nasce il cross che poi porta al rigore, poi poco altro in fase offensiva, “accontentandosi” di disimpegnarsi piuttosto egregiamente in fase difensiva

Rabiot 6,5 Chapeau, Adrien. Il francese sfodera una delle migliori prestazioni della sua esperienza italiana: i suoi “strappi” permettono di allungare la squadra nel primo tempo, la sua fisicità argina un esuberante Barella. Encomiabile

Bentancur 6: Primo tempo sontuoso dell’uruguagio, che poi cala alla distanza, sbagliando un paio di disimpegni sanguinosi in fase di impostazione

Bernardeschi 6,5 La scelta di Pirlo di schierarlo dal primo minuto ha fatto storcere il naso a molti supporters bianconeri: Berna, tuttavia, sfodera una prestazione di assoluto valore. Corsa, dinamismo, grinta e determinazione…bravo Berna!

McKennie 6 Barella è un cliente scomodo, ma il texano fa valere le armi che lo hanno consacrato come una delle rivelazioni del nostro campionato.

Ronaldo 7,5 Cr7 versione camaleontica: svaria come suo solito su tutto il fronte offensivo, facendosi trovare pronto nei momenti cruciali del match. Prima trasforma centralmente il penalty, poi approfitta dello svarione Bastoni-Handanovic depositando con un colpo da biliardo un goal pesantissimo in ottica qualificazione

Kulusevski 6 In fase offensiva fa tremendamente fatica ad avere la meglio della retroguardia nerazzurra. Ma il suo è un lavoro sporco, avendo l’obbligo di avviare il primo pressing sul portatore di palla avversario.