Agnelli, l’annuncio sulla Superlega spiazza i tifosi della Juventus

0
217

Agnelli, l’annuncio sulla Superlega spiazza i tifosi della Juventus. Ci sono le parole del presidente bianconero

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli @Getty

Sono state le 48 ore piu incredibili per il mondo del calcio. Un progetto nato nella notte tra domenica e lunedì, ma praticamente morto in quella appena passata. La Superlega chiude i battenti prima di partire. Ci sarà tempo per capire quali sono stati gli errori commessi dai presidenti promotori del progetto. Sicuramente qualcosa, sotto l’aspetto della comunicazione, non è andata per il verso giusto. L’attacco che la Uefa ha lanciato già nel pomeriggio di domenica, prima dell’ufficialità della cosa, ha stravolto lo stato d’animo dei tifosi. Indirizzati verso un’unica direzione.

E soprattutto in Inghilterra le proteste hanno fatto centro. Visto com’è andata a finire, con le sei squadre interessate che, a mezzanotte, hanno diramato un comunicato stampa ritirandosi. L’Arsenal ha chiesto subito scusa ai propri tifosi. I Gunners sono stati seguiti a ruota da Manchester City, Manchester United, Tottenham, Arsenal e Liverpool: gli altri club che solamente due giorni fa avevano dato vita al progetto. Un dietrofront clamoroso. Che lascerà strascichi.

LEGGI ANCHE: Champions, l’Uefa reagisce alla Superlega: nuova competizione da 7 miliardi di euro

LEGGI ANCHE: Super Lega, anche il Barcellona potrebbe dire addio: lo scenario

Agnelli, c’è l’annuncio sulla Superlega

Super League
Ceferin (getty images)

In questo contesto sono arrivate anche le parole del presidente della Juventus – e vicepresidente della Superlega – Andrea Agnelli. Ai microfoni della Reuters ha detto: “La SuperLeague non può andare avanti. Dobbiamo essere franchi e onesti, no. Evidentemente non è il caso, non proseguirà“.

Nella tarda serata di ieri erano state molte le voci che vedevano Agnelli pronto alle dimissioni. Ma così, almeno per il momento, non è stato. La Juventus ha smentito qualsiasi notizia del genere, rilanciata però anche nella notte da alcune testate giornalistiche internazionali. La situazione rimane in ogni caso delicata. Saranno giorni e mesi caldi per la politica del pallone. Soprattutto dopo le parole di Ceferin nei confronti del patron bianconero: accusato di essere un bugiardo. Il fronte però si è spaccato. E sarà difficile ricomporlo. Nel frattempo il presidente della Uefa ha riaccolto a braccia aperte i club inglesi. Come il nella parabola del “Figliol prodigo” ha aperto le braccia. E ha incassato la prima vittoria.