Calciomercato Juventus, Di Maria non si dà pace: “Problema irrisolvibile”

0
108

Calciomercato Juventus, fase di stallo nella trattativa per il forte esterno argentino: l’affare si complica. 

Sembrava che il problema fosse solo di natura contrattuale, ma è evidente che non sia così. Angel Di Maria è a tanto così dal rifiutare la proposta, per quanto interessante, della Juventus. E non c’entrano la durata dell’ingaggio o l’offerta economica messa sul piatto, che fino a qualche giorno fa parevano essere il nodo più cruciale di questa trattativa così farraginosa. Ci sarebbero ben altri “problemi”, in realtà, dietro la decisione che l’argentino potrebbe comunicare da qui a breve.

Calciomercato Juventus
Angel Di Maria ©LaPresse

“El Fideo” è orientato ad accettare un’altra offerta: quella del Barcellona. Non perché prediliga il club spagnolo a quello italiano, ma per via delle pressioni esterne che starebbe a quanto pare subendo in questo senso.

Calciomercato Juventus, dietro il rifiuto ci sarebbero “problemi ambientali”

Calciomercato
Di Maria ©LaPresse

“Mi è stato riferito ieri sera – ha detto il giornalista Luca Momblano intervenendo durante la diretta Twitch di Juventibus – che il problema per Di Maria non sarebbe né burocratico né economico. Il problema per lui e per il suo entourage sarebbe di tipo ambientale. La Juventus – osserva il giornalista – su questo aspetto non potrebbe fare nulla”.

Ad offrire ulteriori dettagli sulla natura di questi problemi di tipo ambientali è il Corriere dello Sport, che ha rivelato senza troppi giri di parole cosa davvero si nasconde dietro questo improvviso cambio di rotta. Pare che sia la famiglia di Di Maria a spingere per il ritorno in Spagna. Si vocifera che la sua dolce metà, Jorgelina, preferisca la brezza marina e la Rambla alle Alpi e al fascino sabaudo della capitale piemontese. Ed è per questo motivo che Angel potrebbe aver deciso di accontentarla. Il Corsport fa sapere anche che la sua volontà al momento, soprattutto dopo la telefonata ricevuta da Xavi, è quella di regalarsi un altro anno in Europa.

Meglio se al Camp Nou a questo punto, essendo questa la sola soluzione che gli permetterebbe di prendere due piccioni con una fava e di fare tutti contenti. Resta un solo nodo da sciogliere: riuscirà il Barca a far quadrare i conti e a sborsare la cifra richiesta da Di Maria, al netto dei suoi arcinoti problemi economici?