Juventus, Allegri smentito di nuovo: ribaltone manageriale e progetto alla “Conte”

0
294

Juventus, Allegri smentito di nuovo: ribaltone manageriale e progetto alla “Conte”. Ecco quello che potrebbe succedere alla Continassa

Secondo TuttoSport non ci sono al momento i margini di un cambio in panchina. Oggi Allegri tornerà alla Continassa e lavorerà con quei pochi uomini che ha a disposizione visto che molti sono andati via per le nazionali e altri come sappiamo sono ai box. Insomma, si va avanti con il tecnico livornese per ora anche se, come spiega il quotidiano, in casa bianconera si stanno facendo delle valutazioni sull’area manageriale.

Juventus
Allegri ©️LaPresse

Partiamo da un fatto: Allegri ha spinto molto nel corso dell’estate per gli arrivi di Di Maria e di Pogba, gente che per il momento ha avuto impatto zero sulla squadra – negativo, dopo l’espulsione di domenica quello dell’argentino – ma che prende uno stipendio importante che sicuramente mette in debito d’ossigeno la società di Agnelli. Proprio Agnelli, venerdì, dovrà parlare al cda e spiegare quel buco di oltre 200 milioni di euro che si prospetta. Insomma, non un buon biglietto da visita per né per il presidente e nemmeno per il tecnico. Smentito nelle sue idee da quella che potrebbe essere, come detto, una rivoluzione manageriale dentro la Juventus. Non che Cherubini non abbia fatto bene, anzi per lui potrebbe essere una promozione a direttore generale prendendo un direttore sportivo operativo e di campo. Ma con alcuni paletti, ovviamente. Un progetto che era iniziato con Conte.

Juventus, il nuovo progetto

Calciomercato Juventus
Antonio Conte ©️LaPresse

Nell’era Conte il mercato veniva fatto con alcuni paletti, forse anche troppi, che hanno poi portato all’addio del tecnico. Un ritorno però alle origini potrebbe pure far ritornare in mente quell’idea, magari aprendo di più il portafoglio ma regalando giocatori giovani da modellare che hanno mostrato qualità. Oppure magari gente pronta, ma che in testa ha fame e voglia di mettersi in gioco. Un progetto alla “Conte” in poche parole. Un progetto che potrebbe avvicinare pure il ritorno.