Calciomercato Juventus, scambio 2 x 1 per Vlahovic: Cherubini lo ‘spedisce‘ in Premier

0
2149

Calciomercato Juventus, 2×1 in Premier League per l’addio di Vlahovic. Lo scenario.

Il cammino dei bianconeri fino a qualche settimana fa non è stato dei più nobili. Resta certamente la delusione per la Champions League mentre gli ultimi risultati in campionato sembrano aver in parte archiviato il non brillantissimo periodo trascorso in Serie A.

Incontro con Ronaldo: Juventus in apnea, scenario clamoroso
Vlahovic ©️LaPresse

Quest’ultimo, come sovente sottolineato, sembra essere stato generato proprio dalla vittoria in quel Derby contro il Torino circa un mese fa, propiziato da una rete di Dusan Vlahovic. L’attaccante serbo, un po’come i bianconeri tutti, non ha certamente brillato in questa fase e alla sua fase di difficoltà (ma mai regresso) ha saputo felicemente ovviare in modo quasi inatteso e sorprendente Arek Milik.

Calciomercato Juventus, doppia contropartita United per Vlahovic?

Vlahovic via dalla Juventus, il ribaltone non si fa attendere
Vlahovic ©️LaPresse

Il polacco si è rivelato subito centrale e importante all’interno dello scacchiere, sia come punta centrale che come coadiuvante di reparto insieme allo stesso Vlahovic o con Moise Kean. Al netto della consapevolezza che anche in questa fase di assenza del serbo la Juventus ha saputo portare risultati importanti a casa, si sottolinei come l’ex Fiorentina continui a vantare una centralità e un’importanza fuori discussione.

Questo anche e forse soprattutto alla luce della complicata operazione concretizzata lo scorso gennaio per favorirne il trasferimento dalla Toscana al Piemonte. Sul suo futuro, si è espressa in queste ore la testata Calciomercato.it che, ribadendo giustamente l’importanza del 7 nel progetto di Allegri, ha anche evidenziato un determinato aspetto.

La rottura ormai definitiva di Cristiano Ronaldo con il Manchester United potrebbe portare i Red Devils a individuare anche Vlahovic come papabile sostituto. In tal caso, non si potrebbe escludere anche un dialogo impostato sullo scambio, con Van De Beek e Martial sul piatto, ambedue molto apprezzati a Torino e di certo non considerati incedibili in quel di Manchester.