Juventus, inchiesta UEFA: dalla multa al bando delle Coppe, c’è la data

0
331

Juventus, l’inchiesta UEFA adesso ha una data. Tutte le novità dei potenziali sviluppi della situazione: i dettagli.

Da ‘La Gazzetta dello Sport’ si fa il punto sull’attuale situazione dell’inchiesta Uefa aperta nei confronti dei bianconeri. Secondo, infatti, il quotidiano sportivo, adesso, ci sarebbe una data.

Calciomercato Juventus, 12 milioni per il bomber: vola in Premier League
Lo Juventus Stadium

E adesso un interrogativo attanaglia le menti dei tifosi ma cosa rischia la squadra bianconera? Dirlo oggi è complesso e anche azzardato, scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ che parla, infatti di un indagine Uefa aperta da meno di un mesi e che, sottolineano, potrebbe arrivare ad una decisione finale prima di giugno, aspettando anche le dovute novità dalla procura federale.

Juventus, la Uefa deciderà entro giugno

Juventus, Del Piero back e benedizione UEFA: tutti felici e contenti
Ceferin ©LaPresse

Come sottolinea il quotidiano sportivo, nella nota diramata dall’ente UEFA, in cui si annunciava l’investigazione sulla Juve si parlava di precise “misure disciplinari”, contenute nell’Articolo 29 del “Procedural rules governing the UEFA Club Financial Control Body” dal semplice avvertimento (warning) alla, scrivono dal quotidiano sportivo “reprimenda, sino addirittura alla revoca di un trofeo. Non sono questi i casi della Juve. Gli altri provvedimenti: multa, trattenuta dei proventi derivanti da competizioni Uefa, restrizioni nell’iscrizione della lista A dei giocatori per una competizione europea, squalifica sull’anno corrente o esclusione futura dalle manifestazioni Uefa”

 

È, dicono dal quotidiano sportivo, soprattutto quest’ultima sanzione a preoccupare i tifosi bianconeri che adesso aspettano impazientemente il verdetto. Da Nyon, però, invitano direttamente alla prudenza: infatti per arrivare ad un provvedimento così definitivo, servono e devono esserci dimostrazioni di irregolarità gravi. Sullo sfondo c’è sempre il discorso dell’altro “problema” cioè la Superlega, che ha un peso logico anche sull’indagine svolta proprio dall’ente Uefa. Conclude ‘La Gazzetta dello Sport’ precisando anche le, possibili, sanzioni su questa situazione che potrebbero essere limitate a multe. Ecco cosa è stato sottolineato dal quotidiano sportivo: “Dopo il parere dell’avvocato generale della Corte di giustizia europea, si attende per marzo il pronunciamento della stessa corte. Se dovesse essere a favore della Uefa, poi Juve, Real Madrid e Barcellona andrebbero incontro a sanzioni quasi certe. Che, però, in questo caso dovrebbero limitarsi a multe di un certo peso”.