Calciomercato Juventus, Conte non chiude con il Tottenham: conferma in conferenza

0
55

Calciomercato Juventus, continua a tenere banco la questione del rinnovo del contratto del tecnico salentino. 

Massimiliano Allegri è consapevole di giocarsi parecchio nei prossimi sei mesi. La sua non è più una fiducia a tempo come lo era lo scorso ottobre, quando le cose sembravano essersi messe male per l’allenatore di origini livornesi. Ma è logico che un’eventuale riconferma sia subordinata ai risultati che la sua Juventus conseguirà da qui a giugno.

Calciomercato Juventus, Conte fa melina sul rinnovo: la rivelazione in conferenza
Conte ©️LaPresse

Non è lo scudetto la conditio sine qua non, ma per la nuova dirigenza sarà difficile accettare un’altra stagione senza nessun trofeo. Che sarebbe la seconda di fila dopo quella a dir poco deludente dell’anno passato. Allegri dovrà conquistare uno dei primi quattro posti (obiettivo minimo) ed allo stesso tempo dare filo da torcere alle altre big per il tricolore. Oltre, ovviamente, all’Europa League, che il tecnico considera tra le priorità e che – stando alle sue parole – non ha alcuna intenzione di snobbare. A meno di cambiamenti repentini, il suo futuro verrà deciso la prossima estate, tenendo conto che ha ancora due anni di contratto.

Calciomercato Juventus, Conte: “Alla fine troveremo la soluzione migliore”

La Juventus, intanto, è chiamata a tenere in considerazione un cosiddetto piano B nel caso in cui Allegri non dovesse essere confermato sulla panchina bianconera. Tra i sogni dei tifosi ci sarebbe il ritorno di Zinedine Zidane, che difficilmente diventerà a breve il prossimo commissario tecnico della Francia, visto che Didier Deschamps dovrebbe essere proseguire come selezionatore della nazionale transalpina.

Calciomercato Juventus, Conte back e quel tocco alla Harry Potter: cosa sta succedendo
Antonio Conte @Lapresse

L’altro papabile è Antonio Conte: anche in questo caso, come per “Zizou”, si tratterebbe di un ritorno. Il tecnico salentino, tuttavia, non ha ancora sciolto le riserve riguardo al prolungamento di contratto con il Tottenham, che ha preso in corsa la scorsa stagione. La trattativa con il club londinese continua sottotraccia ma Conte per adesso non vuole sentirne parlare, avendo altro a cui pensare. “La partita contro il Brentford è la più importante – ha detto presentando il match del Boxing Day – Quello che posso dire è che sono davvero felice di lavorare in questo club. Parliamo ogni giorno, abbiamo sei mesi di tempo per trattare e credo che alla fine troveremo la soluzione migliore”.