Gianluca Vialli, retroscena da brividi: è successo poco prima della sua scomparsa

0
22

Il retroscena su Gianluca Vialli raccontato da un grandissimo amico dell’ex attaccante della Juventus.

A più di un anno dalla scomparsa di Vialli, il ricordo è indelebile non solo nelle mente dei tifosi ma di tutte le persone che l’hanno voluto bene. Per celebrare l’ex calciatore e capo delegazione dell’Italia, agli Europei 2020, ci sono degli eventi organizzati dalla fondazione Vialli-Mauro. Nel corso di una manifestazione, c’è stato il retroscena riguardo l’ex calciatore ed icona del calcio mondiale con la maglia di Sampdoria, Juventus e Chelsea.

vialli
Gianluca Vialli @La Presse Foto – juvelive

Nel corso della 19esima edizione della Golf Cup, la manifestazione che dal 2004 raccoglie fondi per la ricerca sulla SLA- Scelrosi Laterale Amiotrofica, che si è svolta lo scorso 8 maggio, Massimo Mauro ha speso delle belle parole per l’ex attaccante della Juventus Vialli.

Massimo Mauro ricorda Vialli

A margine della manifestazione della Golf Cup, organizzata dalla fondazione Vialli e Mauro, l’ex centrocampista Massimo Mauro ha ricordato il suo compagno d’avventura ed ex attaccante della Juventus Gianluca Vialli, scomparso il 5 gennaio 2023.

massimo mauro
Massimo Mauro @La Presse Foto – juvelive

Grandi amici, Mauro e Vialli, i due hanno creato questa onlus che ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per aiutare le persone malate e non solo. La fondazione, infatti, nell’ultimo tempo ha dedicato spazio alla ricerca contro la SLA, raccogliendo circa 6 milioni di euro.

Nel corso dell’ultimo evento, della Golf Cup, sono intervenuti numerosi sportivi e non solo. Una giornata ricca di sport nel ricordo di Gianluca Vialli.

Ecco il ricordo – commosso – di Massimo Mauro che ha immortalato nella sua mente la figura di Gianluca Vialli.

“L’ultima volta che abbiamo organizzato questa competizione al Royal Park I Roveri, era il 2019: si è svolta su quel green e c’era anche Luca. Da poco avevamo scoperto della sua malattia e durante il torneo aveva iniziato le cure. Questo ritorno è accompagnato da un pizzico di maliconia”.

Mauro si è soffermato su come ha affrontato Vialli la malattia.

“All’epoca Luca era con noi molto sofferente ma anche combattivo. Stava affrontando la sua malattia con quella forza e quell’ironia di sempre. Lo faceva con se stesso ed anche con gli altri, nessuno l’ha mai abbandonato”.

“Ecco perché la Golf Cup, così come tutte le altre iniziative che sono promosse dalla nostra Fondazione Vialli-Mauro, vogliono continuare a ricordare la figura di Gianluca con il sorriso. Festeggiando e condividendo con gli altri lo spirito che ci ha insegnato”.