Ezequiel Garay col Valencia fronteggia Lionel Messi ©Getty Images
Ezequiel Garay ©Getty Images

Dopo aver finalmente concluso l’affare Matuidi (il centrocampista è già a Torino per sostenere le visite mediche e sarà presentato nella giornata di domani), la dirigenza bianconera continua a lavorare per regalare ad Allegri gli ultimi tasselli in vista della prossima stagione. Resta da rinforzare il reparto arretrato: il tecnico toscano chiede infatti un ultimo sforzo al fine di aggiungere in rosa un esterno di difesa e un difensore centrale. Spinazzola resta il nome caldo per la fascia, mentre al centro il calciomercato Juventus è sempre incentrato su Ezequiel Garay. La pista che porta al difensore argentino non è ancora tramontata e viste le difficoltà incontrate dallo Spartak Mosca per arrivare all’ex Benfica i bianconeri restano alla finestra e continuano a sperare.

Juventus, Garay pista viva per la difesa

Il Valencia avrebbe infatti respinto la prima offerta dei russi di giovedì scorso e dato inoltre un ultimatum al club guidato in panchina dall’ex Juventus Massimo Carrera per presentare una nuova offerta. Gli spagnoli attenderanno al massimo fino a domani sera e in caso di un nuovo mancato accordo la ‘Vecchia Signora’ sarebbe pronta a riportarsi sulle tracce dell’argentino riallacciando i contatti con i dirigenti del club del ‘Pipistrello’. La valutazione si aggira sempre intorno ai 20 milioni di euro più bonus e i bianconeri, complici anche le difficoltà nel reparto arretrato registrate in Supercoppa, si starebbero convincendo di muoversi anche in questo senso. In attesa di ulteriori novità sull’asse Valencia-Mosca, Marotta e Paratici osservano la situazione e preparano l’eventuale offensiva. Sono giorni caldi per il futuro di Garay.