Serie A, Fantacalcio

La sosta di campionato sarà l’occasione giusta per i ritardatari di concentrarsi sull’asta per il fantacalcio. Per tutti i fantallenatori che ancora devono partire, ecco alcuni consigli utilissimi.

I fantallenatori particolarmente accaniti avranno sicuramente trovato già il tempo e il modo di formare la propria squadra e cominciare la scalata al campionato. Per tutti gli altri, quelli che si sono dedicati alle vacanze fino all’ultimo minuto disponibile, c’è ancora la possibilità di riunirsi per l’appuntamento più importante della stagione: l’asta del Fantacalcio. La raccolta di dati e statistiche per arrivare preparati a questo momento è l’attività principale degli appassionati, sempre a caccia delle nuove quotazioni dei singoli giocatori aggiornate di partita in partita.

Consigli Fantacalcio: le metodologie d’asta

Consigli Fantacalcio

Il punto di partenza di ogni fantacampionato che si rispetti è il momento dell’asta che può svolgersi in tre modi differenti: chiamata libera, ordine alfabetico, chiamata libera per ruolo. A seconda della tipologia, cambiano sia i vantaggi che gli svantaggi, nonché le strategie da utilizzare. La chiamata libera permette di far spendere la stragrande maggioranza del budget. In questo caso l’atteggiamento da tenere è quello del “bluff”, cioè cercare di sviare gli avversari rispetto al reale obiettivo che avete in mente, così da non far lievitare troppo i prezzi.

La chiamata in ordine alfabetico, invece, premia l’organizzazione. Raccogliendo tutti i dati e i prezzi medi degli anni passati si possono pianificare gli acquisti senza grosse sorprese. La chiamata libera per ruolo serve a stabilire il prezzo di riferimento dei più forti come parametro per tutte le altre basi d’asta.

Consigli Fantacalcio: come gestire il budget

Fantacalcio, Serie A

I fantallenatori hanno priorità differenti: c’è chi punta su una rosa equilibrata e chi spende la maggior parte del budget a disposizione per 3 o 4 giocatori di punta. Di base, non esiste una regola precisa, ma bisogna stare attenti a portieri e difensori. Guardando alle prime giornate di questo campionato le big hanno qualche problemino. Nessuna delle prime 5 dello scorso anno è riuscita a tenera la porta inviolata per due partite. Il consiglio è quello di prendere 2 o 3 portieri di livello inferiore e di non puntare su nomi altisonanti.

Alessandra Curcio

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK

 

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK