Nel mondo del calcio esistono tantissime storie da raccontare. Aneddoti che vedono protagonisti calciatori, allenatori o dirigenti della società. Una di queste è quella capitata all’allenatore dello Sporting Ariano.

Il protagonista di questa disavventura è il tecnico della squadra irpina, il suo nome risponde a Domenico Varrichio. Un allenatore molto particolare e se vogliamo raro da trovare sui campi di calcio. Varricchio oltre ad essere l’allenatore e manager dello Sporting è anche uno dei calciatori. E’ storia recente. Brutta tegola per lo Sporting Ariano in vista del proseguo della stagione. Infatti, tutto è avvenuto durante la sfida interna persa contro il Parco Aquilone Cesinali. Il mister calciatore Domenico Varricchio ha rimediato un bruttissimo infortunio al ginocchio. Uno stop che impedirà al tecnico degli irpini di poter dare il proprio contributo non solo come calciatore, ma anche come allenatore.

Sporting Ariano: Varricchio ko, al suo posto Marinaccio

Pallone da calcio ©Getty
Pallone da calcio ©Getty

La società ufitana, che partecipa al campionato di 1a categoria, ha espresso pubblicamente la propria vicinanza a mister Varricchio. Dopo ha però iniziato una ricerca veloce per dare una nuova guida alla squadra. E nel fare questo, il Presidente ed il suo staff hanno individuato in Carmelo Marinaccio il sostituto.

Allenatori-calciatori, anche Honda è uno di loro

Keisuke Honda
Keisuke Honda al Milan

Kallon e le sue manie di protagonismo? Questo è l’accusa che è stata fatta a Mohamed Kallon. Non è da tutti essere proprietario di una squadra che porta il suo nome (l’Fc Kallon), allenatore e giocatore, potrebbe suggerire una mania di protagonismo fuori dal comune. Ma in realtà così non è: “No, non lo faccio per me. Ma solo per dare un futuro ai ragazzi sierraleonesi, togliendoli dalla strada, strappandoli alla fame, aiutarli ad emergere in uno stato difficile ma che amo tanto. Sento che restituire qualcosa, sia un dovere da cui la mia vita non può prescindere”

Un altro esempio arriva da molto lontano. Infatti, la nazionale di calcio della Cambogia ha ingaggiato il giapponese Keisuke Honda come suo nuovo allenatore e direttore generale con un contratto part-time della durata di due anni. Honda, che ha giocato in Italia con il Milan fra il 2014 e il 2017, ha 32 anni e ha partecipato agli ultimi Mondiali con il Giappone

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK