Terremoto Grecia, scossa da 6.8 Magnitudo grande paura. A sentirlo sono stati anche gli italiani con grande paura per un possibile Tsunami. Una scossa nella notte ha messo dunque in allarme grande parte dell’Europa meridionale, con danni e grandi problemi.

Il terremoto si è verificato alle ore 0.54 sulla costa ovest del Peloponneso. Precisamente ci troviamo a 8 chilometri dall’Isola di Zante, nota anche per la poesia A Zacinto di Ugo Foscolo. L’Istituto Nazionale di Vulcanologia ha parlato di una magnitudo di 6.8 e di un epicentro abbastanza in superficie considerando che è stato rilevato a 10 chilometri di profondità. La scossa si è sentita anche in Italia soprattutto al meridione, ma oltre a Sicilia, Calabria e Puglia delle segnalazioni sono arrivate anche da Napoli.

Terremoto in Grecia, grande paura anche in Italia

I danni più gravi si sono verificati sulle isole di Zante e Cefalonia con la gente che si è precipitata in strada per la grande paura. Considerando la conformazione morfologica della Grecia è subito scattato l’allarme tsunami con grande paura per la possibilità che il mare decidesse di rendere ancora più amara la situazione. Per fortuna poi l’Ingv ha dichiarato, consultando le variazioni di livello del mare, la fine dell’allerta.

Sono state migliaia le telefonate ai vigili del fuoco da Messina, Cosenza, Lecce e Catania soprattutto. Nella nottata c’è stata allerta arancione sulle coste di Calabria, Basilicata, Sicilia dal versante ionico e Puglia. Inoltre è stato consigliato di stare lontani dalle spiagge per evitare problemi. Tra le zone più impaurite oltre alla Grecia ovviamente c’è anche Malta che ricordiamo si trova a sud della Sicilia e che ovviamente avrà avvertito più distintamente la scossa di terremoto. Per capire meglio la gravità della situazione basti pensare che la scossa di terremoto che devastò L’Aquila nel centro Italia nel 2009 fu di 6.1 Magnitudo, quindi meno intensa di questa. Al momento non ci sono informazioni precise su eventuali morti e feriti in Grecia, in Italia per fortuna non dovrebbero esserci problemi di sorta.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK