Contro la Juve un’alleanza a stelle e strisce? Le sue vittorie danno fastidio

0
161

Da New York parte il progetto che potrebbe rivoluzionare la Serie A. Le proprietà straniere sono contro la Juve, le cui vittorie infastidiscono anche laggiù

La gioia della Juventus @Getty Images

Il detto “se non puoi batterli, unisciti a loro” evidentemente non vale. Va di moda oggi essere contro la Juve a prescindere da tutti e tutto. Ecco perché i continui trionfi del presidente Agnelli danno fastidio, specialmente a chi non riesce a raccogliere neppure le briciole a fronte di forti investimenti. Stamattina, per esempio, il Corriere dello Sport rilancia l’idea di una clamorosa alleanza in chiave antibianconera.

LEGGI ANCHE >>> Georgina meravigliosa sul palco dell’Ariston. Sanremo estasiata da Lady CR7

Contro la Juve dall’America

«Il dominio bianconero inquieta le cinque proprietà straniere che stanno trasformando i contenuti finanziari del campionato. Altri club potrebbero finire in mani non italiane, come la Samp – si legge sul giornale romano -. Con il passaggio della Roma dal bostoniano Pallotta al texano-californiano Friedkin, ci sarà anche il primo cambio di testimone tra americani. Il ruolo di Commisso sarà importante. Sta germogliando, infatti, un’idea impensabile solo dieci anni fa. Vale a dire trasformare la Serie A in una nuova Premier League. Più competitiva, equilibrata, ricca».

LEGGI ANCHE >>> Pronta l’offerta per il rinnovo di Paulo Dybala. Ecco la nuova data di scadenza

Allianz Stadium di Torino

Serve una svolta

Secondo i tycoons serve trasformare un campionato dominato da una sola squadra in un torneo con più protagoniste.  Questo perché ne aumenti il fascino anche all’estero. Se la Juventus è il centro, sta cambiando tutto il resto. Ci sono cinque proprietà straniere, di cui tre americane, una canadese e una cinese, che stanno trasformando il dna finanziario del nostro campionato. Vogliono vincere, per farlo vanno contro la Juve forti come un treno…