Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Hernanes si schiera: «Juve più forte, ma per lo scudetto tifo Lazio»

Hernanes si schiera: «Juve più forte, ma per lo scudetto tifo Lazio»

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:08

Hernanes, doppio ex di Juve e Lazio, incorona Paulo Dybala e infiamma la lotta scudetto. «Bianconeri più forti, ma vinca Inzaghi dopo 20 anni».

Hernanes, oggi capitano del San Paolo
Hernanes, oggi capitano del San Paolo

La parentesi di Hernanes alla Juventus non fu molto esaltante. ll cambio di rotta di Draxler e dello Schalke 04 nell’estate del 2015  spiazzò la Juventus, che così decise di virare sul trequartista carioca. Oggi gioca nel San Paolo, ma allora l’ad Marotta e il ds Paratici lo presero dall’Internazionale. In Italia, ad ogni modo si mise in evidenza con la maglia di quella Lazio che oggi contende lo scudetto a Maurizio Sarri. «La favorita per lo scudetto è la Juve, per qualità della rosa e la sua mentalità vincente, ma se i biancocelesti vincessero sarebbe davvero molto bello per tutto il campionato. Dico questo dato che la Juve ha già vinto otto volte di fila lo scudetto». Immancabili i ricordi su Lotito. «Sono belli, sia quelli che mi legano a lui che a tutta la società e ai tifosi. C’è stato un periodo fatto di fraintendimenti, anzi parlerei di mezze incomprensioni. E ci siamo scambiati brutte parole però è tutto rimasto lì».

LEGGI ANCHE >>> Pirlo torna alla Juventus. Il “maestro” vestirà di nuovo i colori bianconeri

Hernanes incorona Paulo Dybala

Paulo Dybala Juventus
Paulo Dybala, tra i migliori a segnare da fuori area

Hernanes ha giocato a lungo anche con Paulo Dybala, ora al centro della trattativa per il rinnovo di contratto. «La Joya è uno dei giocatori più forti con cui ho giocato, secondo me lui può fare molto bene anche in futuro. Sì, penso che la Juve faccia la cosa giusta puntando tutto su Paulo. Lui e Paul Pogba sono i più forti».
Per il futuro il Profeta ha le idee chiare e dal Corriere dello Sport le svela al mondo. «I piani intanto sono quelli di giocare fino ai quarant’anni, spero di riuscirci. Poi vorrei comunque restare in questo mondo, non come allenatore però, mi vedo più come agente di calciatori. Chi consiglierei? Il primo nome che faccio è quello di Antony, un grande talento che gioca con me, anche se è già stato acquistato (dall’Ajax, ndr). E poi dico Igor Gomes, trequartista, sempre del San Paolo».

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK