Spezia Juventus 1-4, l’analisi della gara: la decide sempre Cr7

0
33

Vediamo insieme cosa è successo nei 90 minuti della gara del Dino Manuzi, terminata sul risultato di 1-4 per i bianconeri che sono riusciti a dilagare in seguito all’ingresso in campo di Cristiano Ronaldo, partito inizialmente dalla panchina

Juventus
Pirlo e Cristiano Ronaldo, Juventus (Getty Images)

Spezia Juventus analisi/ Partita da non fallire per la Juventus, reduce dal brutto stop in Champions League contro il Barcellona e dal doppio pareggio consecutivo in campionato contro Crotone ed Hellas Verona. Al cospetto dello Spezia, la squadra di Andrea Pirlo, che almeno inizialmente decide di relegare Cr7 in panchina, parte subito forte e crea i presupposti per il vantaggio prima con Morata e poi con Dybala. Proprio l’attaccante spagnolo al 15′ capitalizza al massimo un azione ben architettata da Danilo, proseguita da McKennie, e rifinita dallo spagnolo, che scatta sul filo del fuorigioco e fa 0-1.

Leggi anche–>Calciomercato Juventus, Alex Sandro via: doppio colpo dal Real

Gli ospiti sembrano avere il pallino della gara e Chiesa sfiora il raddoppio con un paio di sortite delle sue: in entrambe le circostanze l’ex Fiorentina è sfortunato nel trovare l’intervento provvidenziale dei difensori di Italiano. Lo Spezia è bravissima a restare nel match e a trovare il pareggio con Pobega, che lascia partire un fendente dai 20 metri, che, complice una deviazione, risulta essere imparabile per Buffon. Ancora Morata cerca di impensierire Provedel, ma si va al risposo sul risultato di 1-1.

Spezia Juventus 1-4: l’analisi della gara

Juventus
Cristiano Ronaldo @Getty Images

Quella che esce dagli spogliatoi del Dino Manuzi è tutta un’altra Juve, rinfrancato dal rientro di Cristiano Ronaldo, che impiega poco più di due minuti per lasciare il segno: Morata serve al “Re” un pallone invitante, sul quale il portoghese si avventa con la cattiveria che era mancata agli avanti bianconeri nella prima frazione di gioco. Cr7 aggira il portiere, e deposita in rete il più facile dei goal. Lo Spezia accusa il colpo, ma avrebbe addirittura la possibilità di pareggiare i conti: il goal di Farias, però, viene annullato giustamente per fuorigioco

Leggi anche–>Pogba alla Juventus, calciomercato: fumata bianca grazie a Dybala?

La Juve allora capisce di dover accelerare i ritmi, e un inserimento geniale di Rabiot taglia in due la difesa avversaria: il francese è bravo ad incunearsi in area e a spedire la palla all’angolino con il suo piede non naturale. Sul tramonto della partita, ancora Cr7, su rigore, fa capire a tutti che la quarantena per lui non è stata affatto deleteria. Anzi.