Grafica Sky Milan-Juventus, da polemica social a sberleffo

0
1213

Un countdown per molti, per altri tifosi un modo per sbeffeggiare i bianconeri. La polemica social si è accesa su Twitter

Milan – Juventus, Serie A @getty

Milan – Juventus, la partita che ha visto trionfare i bianconeri per tre reti in un match decisamente combattuto contro la compagine rossonera che detiene ancora il primato in classifica, non è stata esente da polemiche. Proprio su Twitter si è continuato a battibeccare su una grafica con un tre davanti sul logo che annunciava la partita. Come sappiamo il Covid-19 ha agito negativamente. Due giocatori (Cuadrado – Alex Sandro) bianconeri riscontrati positivi al tampone non sono potuti scendere in campo a San Siro.

LEGGI ANCHE>>>Bernardeschi adesso è un vero problema per la Juventus

Grafica Sky Milan-Juventus, da polemica social a sberleffo

Juventus in gol contro il Milan, Serie A @Getty

Sembrava infatti che dopo la questione legata al Covid, per alcuni tifosi, la Juventus avrebbe potuto avvalersi dell’intervento dell’Asl proprio come successo con il Napoli, ma così non è stato. I bianconeri, come il Milan, hanno deciso di attenersi al regolamento e sono scesi ugualmente in campo, anche senza alcuni uomini chiave. Per alcuni tifosi quel “3” in grafica automatizzava la già certa vittoria a tavolino, per altri, invece, era solo il countdown al big match di Serie A. Polemiche -ormai- sterili, visto che il match si è giocato ad alti livelli proclamando i bianconeri vincitori.

LEGGI ANCHE>>>Bergomi, ma che dici? Capello e Del Piero lo asfaltano su Juve e Inter

Ma su Twitter capita spesso che fra tifoserie ci si scontri, anche su cose del genere. La grafica di Sky è stata quindi oggetto di polemica per giorni. Milan Juventus è stato un match che ha visto trionfare la Juventus con un netto 1-3. I bianconeri sono andati in rete tre volte confermando quanto c’è di buono nei nuovi acquisti voluti fortemente dal nuovo allenatore Andrea Pirlo. Una squadra sempre di più proiettata al futuro, anche se le differenze arrivano già nel presente. Una scalata che dovrà continuare con questa grinta.