Juventus, ora la formazione anti-Napoli è un rebus

0
131

Si avvicina per la Juventus il giorno del rientro in campo, contro il Napoli il primo impegno di un settembre che si preannuncia come un tour de force.

Juventus
Massimiliano Allegri ©Getty Images

Quella contro la squadra di Spalletti sarà un scontro diretto molto importante soprattutto perché la Juventus non può permettersi altri passi falsi. L’avvio stentato in campionato ha complicato i piani di Allegri, che dopo sole due giornate di campionato deve già recuperare cinque lunghezze dalle altre big che invece hanno vinto i loro incontri. L’assenza di tanti calciatori impegnati con le rispettive nazionali di sicuro non ha agevolato il compito del tecnico. Che tra infortuni e giocatori stanchi, e con all’orizzonte il debutto in Champions, manderà in campo una formazione con molte novità.

LEGGI ANCHE —>Calciomercato Juventus, secco no di Guardiola per l’erede di Ronaldo

LEGGI ANCHE —>Juventus, il sorteggio di Champions League: chi sono gli avversari dei bianconeri

Juventus, i sudamericani lasciati a riposo?

Dybala @Getty Images

Con Chiesa acciaccato, è probabile che Allegri mandi in campo Bernardeschi dall’inizio sulla fascia destra e conceda una chance anche a McKennie, più “fresco” di tanti compagni visto che non ha giocato in nazionale. In mezzo dovrebbero giocare Rabiot e Locatelli. In avanti potrebbe vedersi Kean con Morata, anche se c’è pure la candidatura di Kulusevski. Fuori Dybala, risparmiato almeno inizialmente. In difesa difficile fare a meno dei sudamericani, nonostante il loro rientro ci sarà a poche ore dalla partita. Qualcuno tra Cuadrado, Danilo e Alex Sandro sarà chiamato a fare gli straordinari.