Calciomercato Juventus, niente riscatto | Paratici tenta il colpaccio

0
154

Calciomercato Juventus, niente riscatto: dietro alla possibile operazione c’è lo zampino di Paratici, che vorrebbe portarlo al Tottenham

Calciomercato Juventus
Vlahovic @Getty

C’è la possibilità che nella prossima estate la Juventus non spenda i 35 milioni di euro per riscattare Alvaro Morata dall’Atletico Madrid. Dopo aver versato altri 10 milioni nelle casse dei Colchoneros, la società bianconera sta valutando attentamente la situazione. Soprattutto perché lì davanti ha la reale necessità di andare a prendere il sostituto di Cristiano Ronaldo: vale a dire una punta che garantisca gol e anche tanti. Cosa che Morata, che non si risparmia mai in campo, e che dà veramente tutto in ogni partite, riesce a fare a fasi alterne.

E secondo quanto riportato da SportMediaset, ci potrebbe anche essere l’interesse del Tottenham che la prossima stagione, quasi sicuramente, dovrà salutare Kane. Paratici potrebbe decidere di prendere Morata e riportarlo in Premier League, a una cifra che probabilmente si dovrebbe aggirare intorno ai 40 milioni di euro. Non male comunque per lo spagnolo.

LEGGI ANCHE: Juventus, si riparte martedì: quando tornano i nazionali

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, le rivelazioni su Vlahovic e Pogba

Calciomercato Juventus, il risparmio di Morata per Vlahovic

Juventus
Morata @Getty Images

In casa bianconera invece, andare a risparmiare i 35 milioni già stabiliti per il rinnovo di Morata, potrebbero significare una grossa mano d’aiuto per andare a prendere Vlahovic. Sacrificare lo spagnolo quindi, per cercare di portare a Torino il serbo che la prossima estate è in uscita dalla Fiorentina. Ecco quale sarebbe la soluzione.

Ma da qui alla fine della stagione le cose possono veramente cambiare. Con Morata che potrebbe anche esplodere in maniera clamorosa e “costringere” quasi al suo riscatto. La cosa certa è che Alvaro si trova molto bene in Italia e alla Juventus. E sicuramente farebbe di tutto per rimanere ancora a lungo a Torino. Tocca a lui, però.