Champions League oppure vacche magre | Juventus spalle al muro

0
18

Dalla relazione finanziaria emerge una situazione molto preoccupante per la Juventus. Senza la Champions League sarebbe un dramma.

Calciomercato Juventus
Juventus @Getty

L’aumento di capitale odierno è molto diverso da quello del 2019. È un aumento difensivo mentre quello mirava a sostenere la crescita. E’ il Corriere dello Sport a spiegare tutto nel dettaglio questa mattina. Tenterà di ricostituire quanto l’impatto devastante degli ultimi due anni ha cancellato. Tuttavia, perché ciò riesca ed abbia effetti duraturi, si deve arrestare l’emorragia di perdite che affligge il club, ancora lontanissimo dall’equilibrio economico. Finché questa condizione virtuosa non sarà ripristinata, cioè finché la gestione non ricomincerà a generare almeno le risorse che assorbe, ogni intervento degli azionisti sarà come pompare acqua in un recipiente bucato. Tutto non può prescindere dalla conquista della Champions League.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, è scontro con l’agente | Bomba dalla Spagna

Juventus, senza Champions League si va al ribasso

Calciomercato Juventus

Per gestire il suo nuovo piano sostenibile, la Juventus ha bisogno di qualificarsi in Champions League. Diversamente, i piani andranno rivisti ulteriormente al ribasso. Cosa possa attendersi il tifoso si intuisce dal prospetto informativo, disponibile online, a pagina 16-17. La Juve incasserà solo 320 dei 400 milioni, avendone ricevuti anticipatamente 75 da Exor in estate. Dei proventi veri, 145 milioni serviranno a coprire il fabbisogno finanziario dei prossimi 12 mesi di cui 111 sono i debiti netti correnti che includono anche lo sbilancio debito/credito per il mercato pregresso.