Terrore Juventus, non si salva nessuno: “Non è solo colpa di Max”

0
585

Terrore Juventus, tra gli addetti ai lavori c’è anche chi ritiene che la colpa non sia solamente del tecnico livornese. 

Non c’è tempo da perdere. Il momento non è dei migliori ma la stagione è ancora molto lunga. E sarebbe inutile, nonché controproducente, continuare a rivolgere lo sguardo al passato. Non v’è dubbio che le due sconfitte in Champions League facciano male. La seconda più della prima, in cui la Juventus aveva lanciato in ogni caso dei segnali positivi nonostante fosse tornata da Parigi con zero punti in tasca. Quella con il Benfica era invece da evitare ad ogni costo. Perdere con i portoghesi, per di più davanti allo Stadium, significa mettere a serio rischio la qualificazione agli ottavi di finale. Che, tradotto, vuol dire gettare alle ortiche ben dieci milioni di euro, senza considerare i vari risvolti di natura tecnica.

Bufera Var e ripetizione della partita
Massimiliano Allegri ©LaPresse

No, non è affatto un bel momento ma bisogna guardare avanti. Convinti che questa stagione può ancora riservare tante cose positive ai bianconeri. Lo sa bene Massimiliano Allegri, ormai sulla graticola dopo Salernitana e Benfica. Chi lo considera l’origine di tutti i problemi, chi invece non lo ritiene il principale responsabile. L’allenatore livornese, del resto, divideva anche durante la sua prima esperienza sulla panchina della Signora.

Terrore Juventus, Alciato: “Non mi piace che venga attaccato solo lui”

Calciomercato
Massimiliano Allegri ©️LaPresse

Sarebbe ingiusto, infatti, sollevare i giocatori dalle loro responsabilità. Ma anche la stessa dirigenza. Sembra seguire questa linea di pensiero il giornalista sportivo Alessandro Alciato, che intervenuto a “Tutti convocati”, lo show sportivo di Radio24, ha detto la sua a proposito della difficile situazione che sta vivendo il tecnico labronico. L’impressione da bordocampo era di undici titolari terrorizzati – ha spiegato Alciato – C’era tanta paura, come se la Juventus non fosse la Juventus. Difficile rispondere al perché attraversino questo momento. Allegri avrà le sue colpe, ma non mi piace che venga attaccato solo lui”.