Ronaldo alla Juventus, se ne parla ancora: “Non contrario”

0
27

Calciomercato Juventus, CR7 In bianconero e Marotta contro il suo acquisto. Un retroscena che adesso è stato svelato.

Il futuro di Cristiano Ronaldo al Manchester United sembra ormai compromesso. Il fuoriclasse portoghese è ormai alle porte del club, soprattutto dopo le ultime interviste dove ha sparato a zero sul club, sull’allenatore e su alcuni suoi compagni. Spaccatura netta che sancisce un addio certificato. Ma tornando indietro nel tempo, di qualche anno più precisamente, CR7 per la Juventus ha rappresentato molto. Siglato diversi gol e raggiunto trofei importanti ma ciononostante un caso scoppiò al suo arrivo, infatti, si parlò a lungo del divorzio tra la Juventus e Marotta proprio ‘dovuto’ dall’acquisto del fuoriclasse portoghese ma…cosa c’è di vero? Ne ha parlato lo stesso ex direttore sportivo della Juventus.

Calciomercato Juventus
Cristiano Ronaldo ©️LaPresse

Intervenuto a “Radio Anch’io lo Sport”, Beppe Marotta, ex dirigente della Juventus, ed attuale amministratore delegato dell’Inter, ha messo il ‘punto’ sulla questione e sul suo addio da Torino.

Juventus senti Marotta, addio per l’acquisto di CR7? “Non ero contrario ma ero verso la fine di un ciclo”

Calciomercato, l’Inter lo offre alla Juventus: la decisione è senza appello
Marotta ©️Ansafoto

Proprio in radio l’ex direttore sportivo della Juventus è voluto tornare su un punto cruciale del suo passato bianconero: l’arrivo di Cristiano Ronaldo che, per molti, è stata la causa scatenante del suo addio da Torino. Ecco come ha risposto il diretto interessato alla questione.

“L’arrivo di Ronaldo alla Juventus? All’interno di un club possono esserci posizioni diverse, ma questo non vuol dire che io ero totalmente contrario al suo acquisto. CR7 rappresenta un’icona, è un campione, poi bisogna valutare l’operazione anche in un contesto economico-finanziario, però quello non è stato l’elemento di divorzio fra me e la Juventus. Credo che il mio ciclo all’interno del club fosse verso la fine, il mondo del calcio è bello anche da questo punto di vista”.