Milan-Juventus, Chiesa-Vlahovic: Allegri show in conferenza stampa

0
192

Mister Massimiliano Allegri ha parlato alla vigilia di uno dei match fondamentali per la stagione, ecco cosa ha detto.

Manca poco all’inizio del match cruciale contro il Milan e per l’occasione, ad un giorno dalla partita di San Siro, mister Allegri ha parlato così della sua squadra che domani sera affronterà i rossoneri.

Allegri @Lapresse

Scommesse? Su Fagioli è già stato detto tutto, il club è uscito allo scoperto e io sono d’accordo. Ora per Nicolò inizia un percorso che lo riporterà in campo a maggio: questi 7 mesi serviranno a lui per mantenere la condizione atletica e per impegnarsi nel sociale.

favoriti? Il nostro obiettivo è fare più punti possibili, l’abbiamo già detto. Per arrivare alla fine ed essere tra le prime quattro. Intanto, adesso, godiamoci la sfida di domani contro il Milan e poi vedremo cosa succederà.

Vlahovic ha lavorato con la squadra tutta la settimana e sta bene. Chiesa ieri ha fatto un mezzo allenamento, oggi valuteremo se lui sarà sereno per essere a disposizione e se convocarlo o meno per una sfida così importante.

Weah è in crescita e dopo una prima parte di stagione in cui aveva avuto un momento di piccolo calo normale, considerando che veniva da un altro campionato. Ora ha trovato il suo equilibrio e lo vedo meglio.

La situazione attuale dice che abbiamo 17 punti, ne mancan ancora tantissimi per arrivare a essere nelle prime quattro. Bisogna lavorare, restare concentrati, e soprattutto avere gli uomini a disposizione per affrontare ogni impegno che abbiamo fino alla fine

Ora devo capire chi giocherà a sinistra, stanno bene sia Cambiaso, sia Kostic, sia Iling-Junior. Tutti sono giocatori in grado di dividersi la partita al meglio

Su Chiesa? Devo capire se la sente dopo il problema che ha avuto. Ora valuteremo le sue condizioni, io spero di averlo a disposizione, domani sarà una partita dove i cambi possono essere fondamentali e quindi più giocatori ho e meglio sarà

Domani sera giocheremo contro il Milan, che è una delle tre squadre, insieme a Inter e Napoli, favorita per la vittoria del campionato. Sarà fondamentale il nostro l’approccio. Domani il capitano sarà Rabiot. Infortuni in difesa? Abbiamo Rugani e Huijsen, non servirà cambiare ulteriormente