L’idillio Allegri-Juventus è ormai finito: hanno scelto De Zerbi

0
92

L’idillio Allegri-Juventus è ormai finito, non c’è solo solo il nome di Antonio Conte sul taccuino dei dirigenti bianconeri. 

La sfida con i nerazzurri è terminata con un nulla di fatto ma Massimiliano Allegri non ha di certo storto il naso dopo il pareggio di domenica scorsa con l’Inter.

L’idillio Allegri-Juventus è ormai finito: hanno scelto De Zerbi
De Zerbi – Juvelive.it (Ansa)

Una Juventus rimaneggiata e con assenze pesanti in particolar modo in mezzo al campo è riuscita, grazie alla solita impeccabile organizzazione difensiva, a frenare la corsa della capolista del campionato, restando a -2 dalla vetta. Ci sono, dunque, gli elementi per guardare il bicchiere mezzo pieno, anche se l’atteggiamento (per l’ennesima volta) troppo rinunciatario da parte dei bianconeri continua ad essere argomento di discussione tra gli aficionados juventini. Qualcuno preferisce badare al sodo, sposando in pieno la filosofia di Allegri, incentrata sul pragmatismo. Qualcun altro invece non ne può più di assistere ad un atteggiamento così passivo, con i vari Chiesa e Vlahovic che raramente hanno la possibilità di sconfinare nell’area avversaria. Per adesso, tuttavia, ha ragione Allegri. La classifica sembra premiare le scelte tattiche dell’allenatore livornese, con la Juventus che dopo 13 giornate è in piena corsa per il tricolore.

L’idillio Allegri-Juventus è ormai finito, sarà “rivoluzione” con De Zerbi?

La sensazione è che i conti si faranno alla fine. Se a fine campionato la Juve avrà raggiunto almeno uno dei suoi obiettivi toccherà al club decidere se confermare Allegri per un altro anno oppure se interrompere il rapporto con il tecnico dei cinque scudetti di fila con un anno di anticipo.

Flop Gatti, contatti avviati per il sostituto: alla Juve per 25 milioni
De Zerbi ©LaPresse

Gli ultimi rumors, in ogni caso, continuano a raccontare di un Allegri sempre più traballante nonostante il secondo posto in classifica. Lo ha confermato anche il giornalista Sky Luca Marchetti a TMW Radio. “Ritorno di Conte? Il fatto che non ci sia più Agnelli può aiutare – ha detto – ma credo sia presto per pensare al futuro. Allegri avrà ancora un solo anno di contratto la prossima estate e non escludo la possibilità che le parti trovino un accordo per lasciarsi a giugno. Di certo il nome di Conte non è l’unico sul taccuino della Juventus. C’è sempre la possibilità di puntare su De Zerbi, ma anche Thiago Motta e Palladino possono essere inseriti tra i profili papabili per la panchina bianconera”.