Calciomercato Juventus, girandola Allegri: 20 milioni in fumo

0
41

Juventus, sfumano 20 milioni di euro! In prospettiva mercato estivo non arrivano buone notizie per la società bianconera.

Competitività e sostenibilità. Il nuovo mantra bianconero impone un rigore assoluto. Giuntoli lo ha sperimentato già durante la passata sessione estiva e, molto probabilmente, lo ritroverà accanto nella prossima.

Juventus sfumano 20 milioni di euro!
Massimiliano Allegri, sfuma riscatto di Arthur (Foto LaPresse) juvelive.it

Gli eventuali introiti assicurati dalla sempre più probabile partecipazione alla prossima Champions League dovranno essere necessariamente integrati da operazioni in uscita. Saranno queste, infatti, che nella quasi totalità dei casi, andranno a finanziare le operazioni in entrata.

Durante la sessione estiva 2023 la Juventus e la Fiorentina si erano accordate per il prestito del centrocampista brasiliano Arthur Melo. L’ex centrocampista del Barcellona è arrivato alla corte di Italiano attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto. Fino a questo punto della stagione il rendimento del centrocampista è stato decisamente buono.

La Fiorentina dovrà quindi decidere se riscattare o meno il centrocampista brasiliano. Sembra che la risposta ce l’abbia già pronta calciomercato.it.

Juventus, sfumano 20 milioni di euro!

Un post pubblicato sul profilo X di calciomercato.it ci illumina riguardo quella che potrebbe essere, a breve, la decisione finale della Fiorentina in riferimento al riscatto di Arthur Melo.

Arthur, sfuma
Arthur, sfuma (Foto LaPresse) juvelive.it

Il post recita: “ESCLUSIVO| Juventus, lontano il riscatto di Arthur da parte della Fiorentina: ad irrigidire i Viola è soprattutto l’ingaggio del brasiliano fuori portata per i parametri imposti dalla proprietà“.

20 milioni di euro. Questo il prezzo fissato dalla Juventus per il riscatto di Arthur Melo. In casa viola è il momento delle valutazioni tecniche ed economiche. E la Juventus rimane in attesa.

La cessione del centrocampista, classe 1996, è, per la società bianconera, doppiamente importante, dal momento che assicurerebbe un buon introito da reinvestire sul mercato e, in più, affrancherebbe il bilancio della Juventus da un gravoso ingaggio.

Alla Continassa sperano fortemente che da Firenze arrivino buone nuove.