Juventus, al cuor non si comanda: al Napoli “in incognito”

0
53

Juventus, la rivelazione inaspettata ha fatto il giro del web e lasciato tutti di stucco: il suo cuore è bianconero.

Non si può dire che il suo sia stato un esordio agevole, anzi. Si è subito ritrovato alle prese con una gran bella gatta da pelare: la gara d’andata degli ottavi di Champions League contro il Barcellona. Una bella sfida per Francesco Calzona, che da poco si è seduto sulla panchina del Napoli.

Juventus, al cuor non si comanda: al Napoli "in incognito"
LaPresse – juvelive.it

Avvincente, come se non bastasse, sia per l’avversario in sé che per l’importanza del palcoscenico sul quale è avvenuto il suo debutto alla guida della squadra partenopea. E sarà stato soddisfatto della performance dei suoi ragazzi, che hanno reagito alla grande scucendo agli spagnoli un preziosissimo pareggio. Le speranze di qualificarsi ai quarti, stando così le cose, sono ancora concrete.

Non è questo, ad ogni modo, che c’interessa approfondire in questa sede. Quanto, piuttosto, il “segreto” che Calzona ha portato con sé a Napoli. Perché non tutti potevano essere a conoscenza, ovviamente, di questa piccola “sfumatura”.

A Napoli ha portato con sé un segreto: tifava Juventus

LaCnews24, nei giorni scorsi, ha fatto tappa a Cessaniti, il comune in provincia di Vibo Valentia che ha dato i natali al tecnico, per conoscere l’allenatore attraverso i racconti delle persone che lo hanno visto crescere. E lì, in quella sede, hanno scoperto qualcosa di “sconvolgente”.

Juventus, al cuor non si comanda: al Napoli "in incognito"
Calzona (LaPresse) – juvelive.it

Un suo vecchio compagno di classe ha sganciato una vera e bomba, se vogliamo, rivelando che il suo amico Francesco aveva, ai tempi della scuola, una passione ben precisa. “Era un mio compagno di banco – ha raccontato il “testimone” intervistato, che oggi è titolare di un bar del paese – poi si è trasferito ad Arezzo. Ma rientra sempre qui a Cessaniti dove vivono il fratello e i suoi genitori. Un ragazzo tranquillo, appassionato di calcio. Ma tifava Juventus…”.  E chissà se questa informazione era presente, sul curriculum di Calzona…