Conferenza stampa Allegri, sul futuro: “Ecco cosa farò”

0
42

Alla vigilia di Juventus Atalanta, gara fondamentale per la classifica dei bianconeri, in conferenza stampa è intervenuto mister Massimiliano Allegri. Ecco le sue dichiarazioni. 

Domani ci sarà un’altra partita importante per la Juventus, che dovrà riscattare la sconfitta di Napoli. Una sfida fondamentale quella dell’Allianz Stadium, contro l’Atalanta di Gasperini.

Juventus-Inter, Allegri sta presentando in conferenza stampa il match di domani sera. Ecco le parole del tecnico bianconero 
Massimiliano Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Una gara decisiva in chiave qualificazione alla prossima Champions League: ecco le ultimissime sulla probabile formazione della Juventus, c’è una novità svelata in conferenza stampa da Massimiliano Allegri che ha fatto il punto anche riguardo il suo futuro alla Vecchia Signora.

Conferenza stampa Allegri: ecco le parole dell’allenatore alla vigilia della sfida contro l’Atalanta

Dall’Allianz Stadium le parole di Allegri pre Juve Atalanta.

“I punti sono pesanti in questo momento della stagione. Domani giochiamo con una squadra che è ancora in corso per la qualificazione in Champions League. Da Napoli siamo venuti senza punti quindi domani servirà farne. Sono dispiaciuto per gli ultimi risultati ma non sono preoccupato”.

“Ad oggi siamo dentro gli obiettivi che ci eravamo prefissati con la società, fra campionato e Coppa Italia. Abbiamo ancora da giocare 13 partite, sperando siano 14 con la finale. Dobbiamo fare bene”.

Massimiliano Allegri (Foto LaPresse) Juvelive.it

“Infortunati? McKennie ha recuperato. Se sta bene domani gioca titolare. Rabiot rientrerà la prossima settimana. Da 5 anni non battiamo l’Atalanta. Loro hanno fatto bene mercoledì in Europa League, sarà una gara fisica e tecnica”.

“Per le squadre italiane è importante raggiungere la qualificazione in Champions League, rappresenta una fetta importante di fatturato: bisogna entrarci per forza. Ci sono tanti giovani che hanno bisogno di trovare la giusta continuità, davanti c’è un futuro importante: bisogna continuare così per crescere, giocando grandi partite”.

“In questo momento la squadra ha bisogno di dare continuità ai risultati. Domani ci saranno dei momenti in cui bisognerà giocare alti e altri, invece, in cui sarà fondamentale una difesa nella propria metà campo. Bisognerà interpretare bene la partita”.

“Yildiz? E’ stato elogiato per le sue qualità tecniche. Lo vedo bene in allenamento, è un giovane bravo che sarà utile da qui a fine stagione. Nicolussi Caviglia è un affidabile come calciatore, Nonge è un ragazzo che sa giocare bene a calcio. A parte l’episodio di Napoli, ha bisogno di crescere come normale che sia. Il suo cambio al Maradona? In quel momento avevo bisogno di due colpitori di testa per cercare il gol negli ultimi minuti”.

“La squadra deve restare serena: gli alti e bassi fanno parte della stagione. Sono fisiologici. Kean? Non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. Credo, comunque, che sarà utile da qui a fine stagione: per domani è a disposizione”.

“Futuro? Non mi preoccupa. La cosa importante, in questo momento, è concentrarsi sugli obiettivi stagionali della Juventus. Tutte le energie dobbiamo metterle sul campo, il resto è secondario”.

“Contro Verona e Frosinone potevamo prendere gol in qualsiasi momento, è questa la sensazione che abbiamo dato. Con il Napoli, invece, siamo migliorati. Bisogna alzare il livello della solidità difensiva”.

“Ci sono state buone gare ad altre negative a centrocampo. L’Atalanta non sarà stanca, per loro quella di domani è una sfida importante anche se non decisiva per la zona Champions League”.