Home Tutto della Juventus - News di ultim'ora Coronavirus, l’appello di Bernardeschi: “Restate a casa”

Coronavirus, l’appello di Bernardeschi: “Restate a casa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11

Anche Federico Bernardeschi si è voluto unire agli appelli e scendere in campo per l’emergenza sanitaria causato dal Coronavirus.

bernardeschi
bernardeschi

Anche Federico Bernardeschi è voluto scendere in campo nella lotta contro il Coronavirus. Il centrocampista della Juventus ne ha parlato in un post sul suo profilo Instagram: “Credo sia giunta l’ora di mettermi in primo piano in questo momento difficile. Ho pensato di fare la mia parte, lanciando una raccolta fondi a supporto della città di Torino e di tutto il Piemonte“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coronavirus, oggi decisione su Champions ed Europa League

Bernardeschi scende in campo nell’emergenza contro il Coronavirus

Anche il bianconero ha voluto invitare le persone a restare a casa in questo momento difficile e di allarme sanitario: “Il mio consiglio e il mio invito è quello di restare a casa. Mentre noi scenderemo in campo, ancora, per provare a distrarvi un po’, regalandovi qualche ora di spettacolo. Sappiate che noi siamo controllati, anche se, è ovvio, non privi di rischi. Ho deciso per questo di andare in ritiro anche per tutelare la mia famiglia e, in generale, limitare al massimo le possibilità che accada qualcosa”.

View this post on Instagram

Credo sia giunta l'ora di mettermi in primo piano in questo momento difficile. Ho pensato di fare la mia parte, lanciando una raccolta fondi a supporto della città di Torino e di tutto il Piemonte. Così come stanno facendo per la Lombardia e per altre Regioni d'Italia, mi unisco alla causa e vi chiedo di contribuire con me per aiutare tutto il nostro Paese ad uscirne quanto prima. Ho attivato una raccolta a favore dell'Ospedale Humanitas Gradenigo, che come molti altri sta gestendo questa emergenza. Le donazioni ricevute contribuiranno all’attivazione di nuovi posti letto di terapia sub-intensiva, in particolare con l’acquisto di ventilatori portatili, monitor e altre attrezzature necessarie. Per donare trovate il link in bio e nelle stories. È fondamentale il contributo di tutti, anche minimo, insieme e uniti possiamo vincere la partita più importante del Paese, anche soltanto condividendo questo messaggio. Sono giorni che vivo uno stato d'animo di confusione e di incertezza, di riflessione per quello che sta accadendo. So bene che la cosa migliore da fare per tutti quanti in questo momento è seguire le direttive del Governo, stare a casa, ridurre al minimo il rischio di contagio. È quello che vi invito a fare, mentre noi scenderemo in campo, ancora, per provare a distrarvi un po', regalandovi qualche ora di spettacolo. Sappiate che noi siamo controllati, anche se è ovvio non privi di rischi e ho deciso per questo di andare in ritiro domani anche per tutelare la mia famiglia e, in generale, limitare al massimo le possibilità che accada qualcosa. #coronavirus #HumanitasGradenigo

A post shared by Federico Bernardeschi (@fbernardeschi) on

Bernardeschi ha poi spiegato nel dettaglio la sua iniziativa: “Come stanno facendo per la Lombardia e per altre Regioni d’Italia, mi unisco alla causa e vi chiedo di contribuire con me per aiutare tutto il nostro Paese ad uscirne quanto prima.
Ho attivato una raccolta a favore dell’Ospedale Humanitas Gradenigo, che come molti altri sta gestendo questa emergenza. Le donazioni ricevute contribuiranno all’attivazione di nuovi posti letto di terapia sub-intensiva, in particolare con l’acquisto di ventilatori portatili, monitor e altre attrezzature necessarie. È fondamentale il contributo di tutti, anche minimo, perché insieme e uniti possiamo vincere la partita più importante del Paese“. Parole davvero molto accorate e importanti quelle del calciatore della Juventus.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK