Diaconale punge ancora i tifosi Juve: «Allenamenti, vorrebbero che…»

0
61

Il portavoce della Lazio Arturo Diaconale, che parla però stranamente sempre a titolo personale, attacca i tifosi Juve sulla questione degli allenamenti.

Arturo Diaconale, Lazio

Arturo Diaconale è il pittoresco portavoce della Lazio che però tramite i suoi social di riferimento parla sempre a titolo personale. E attacca la Juve, sua competitor per la vittoria dello scudetto. L’ultima sortita di Diaconale ha come bersaglio non il club, ma i tifosi Juve. A suo avviso, dice ironicamente, gli danno «sempre il pretesto per imbastire un po’ di polemica intesa non come guerra senza quartiere, ma solo come un tranquillo confronto di idee». Stavolta il terreno di scontro «riguarda la ripresa degli allenamenti delle squadre in vista della conclusione del campionato. Secondo i fan bianconeri dovrebbe far adottare al governo una decisione ispirata alla tesi che Luigi Einaudi proponeva a beneficio di tutti i cittadini. Quella dell’eguaglianza dei punti di partenza. Ma che c’entra Einaudi con la ripresa degli allenamenti? C’entra, perché la proposta dei supporter della Vecchia Signora può essere sintetizzata nella formula dell’uguaglianza dei punti di ripartenza».

LEGGI ANCHE >>> Agente Rugani: “Daniele sta bene, ha avuto un po’ di febbre poi nulla più”

Diaconale al veleno contro tifosi Juve

Il dito puntato da Diaconale contro i tifosi Juve è spiegato meglio dallo stesso. «E’ troppo auspicare che il governo non venga influenzato dalla pressione dei fan bianconeri per una “eguaglianza dei punti di ripartenza”?  Rappresenterebbe una ingiusta penalizzazione per chi ha avuto un comportamento virtuoso ed un premio non giustificato per tutti gli altri. Buona Pasqua a tutti, soprattutto ai supporter della Vecchia Signora che mi permettono di lanciare qualche polemica in nome e per conto di quelli laziali».