Caso Suarez, Paratici indagato. La nota della Juventus sull’inchiesta di Perugia

0
490

La Juventus ha emesso un comunicato riguardante il caso Suarez tornato d’attualità in giornata. Agnelli difende a spada tratta Paratici.

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus Calciomercato (Getty Images)

«Juventus Football Club conferma che in data odierna è stata notificata a Fabio Paratici un’Informazione di garanzia e sul diritto di difesa. Il reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia è esclusivamente l’articolo 371 bis c.p. La Società ribadisce con forza la correttezza dell’operato di Paratici e confida che le indagini in corso contribuiranno a chiarire la sua posizione in tempi ragionevoli». E’ il comunicato che il club bianconero ha emesso nel pomeriggio per informare che il suo dirigente è finito nel calderone del caso Suarez.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, bianconeri beffati a centrocampo: c’è una novità

Caso Suarez, per la Juve si fa dura

Suarez a Perugia per esame di italiano

Il caso Suarez è deflagrato il giorno prima del derby col Torino. L’uruguaiano, per mesi al centro delle inchieste, e la prova “farsa” dell’esame di italiano hanno dato nuove importanti novità. I contenuti della prova per ottenere il passaporto italiano “erano stati preventivamente comunicati” al calciatore. Infatti i contenuti dell’esame “farsa” per la conoscenza della lingua italiana sostenuto all’Università per Stranieri di Perugia, “giungendo a predeterminare l’esito ed il punteggio d’esame, per corrispondere alle richieste che erano state avanzate dalla Juventus, con la finalità di conseguire un positivo ritorno di immagine, tanto personale quanto per l’Università“. Così è stato scritto sul sito di Ansa, nell’articolo pubblicato stamane.