Juventus, il messaggio di Morata alle rivali

0
196

E’ stato lui il grande protagonista in casa Juventus nella vittoria dei bianconeri sulla Lazio nell’anticipo di ieri sera.

Juventus

Stiamo parlando ovviamente di Alvaro Morata, che seppur non nelle migliori condizioni di forma è stato lanciato in campo dal primo minuto da Andrea Pirlo. Fiducia ripagata in pieno dallo spagnolo, autore di una prestazione eccellente condita da due reti. La prima, quella del sorpasso della Juventus sulla Lazio, arrivata in contropiede con una conclusione da grande centravanti. Il secondo centro è arrivato con freddezza dal dischetto. Ora Pirlo e la Juve sanno ancor di più che per la sfida contro il Porto in Champions League possono contare su di lui.

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Juventus, è scontro con la Roma per il difensore

LEGGI ANCHE –>Juventus, c’è da decidere il futuro di Morata

Juventus, le parole di Morata a fine partita

Il gol di Alvaro Morata su calcio di rigore @Getty

Ovvia la soddisfazione del calciatore, espressa al termine del match. “Ho passato tre settimane difficili, mi sembrava di aver perso la forza e dopo le partite mi saliva la febbre. Non dovevo mollare e non l’ho fatto e ora sto bene e martedì spero di stare ancora meglio. C’era rabbia nell’esultanza perché tutti aspettano al nostra caduta e oggi era importante mandare questo messaggio a tutti: noi ci siamo. Bisogna pedalare, andare avanti e finché ci saranno punti noi lotteremo. Fino alla fine” ha detto lo spagnolo come si legge sul sito ufficiale.

“Assist? Quando giochi con il miglior attaccante della storia del calcio, bisogna pensare prima ad assisterlo e poi a fare gol. Senza di lui uno pensa di più a tirare, ma quando c’è lui, che è un robot e segna sempre, bisogna dargli la palla sempre. Il Mister mi chiede di giocare di più tra le linee, non me lo chiedevano gli altri, e mi piace fare assist. Oggi oltre alla vittoria e ai tre punti bisogna considerare soprattutto la reazione dopo l’errore: abbiamo reagito da grande squadra, che vuole vincere. Adesso testa a martedì, ci giochiamo tutto” ha detto Morata.