Calciomercato Juventus, Nedved chiarisce il futuro: “Resta al 100%”

0
301

Calciomercato Juventus, Pavel Nedved mette il punto sul futuro. Pirlo resterà al 100% cosi come Ronaldo che ha scadenza nel 2022.

nedved juventus atletico ronaldo
Nedved, vice presidente della Juventus (Getty)

Calciomercato Juventus, ci pensa il vice presidente Pavel Nedved a fare chiarezza sul futuro e sugli interrogativi che in queste settimane sono state al centro delle notizie. In esclusiva per ‘Dazn’, Nedved ha parlato sul futuro dell’allenatore bianconero Andrea Pirlo. Stando alle parole del vice presidente, Pirlo rimarrà alla Juventus al 100%. Esclusa dunque la possibilità dell’Allegri bis, e proprio sull’ex tecnico bianconero, Nedved aggiunge: “Con Massimiliano Allegri separazione naturale e per questo non c’è alcun pentimento”.

LEGGI ANCHE >>> Aouar alla Juventus? Calciomercato: c’è l’accordo per il francese

Juventus, Cristiano Ronaldo @Getty

Ma l’altro, grande, interrogativo è sul futuro di CR7. Anche qua Nedved è stato chiarissimo, non facendo troppi giri di parole, sul fuoriclasse portoghese ha ribadito: “Cristiano Ronaldo non si tocca, ha un contratto fino al 30 giugno 2022 e rimarrà alla Juventus”. Tassativa negazione anche su un possibile addio di CR7 prima del tempo, Cristiano rimarrà alla Juventus anche la prossima stagione alla scadenza del suo contratto naturale.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, è pronto a ritornare: cambia tutto in dirigenza

I tifosi dunque potranno stare tranquilli, Cristiano Ronaldo rimarrà alla Juventus anche la prossima stagione. Nonostante l’annata sfortunata, che vede però ancora i bianconeri protagonisti di una finale di Coppa Italia, dovrà cambiare rotta. La Juventus intende potenziarsi notevolmente sul mercato, proponendo acquisti di qualità che possano garantire il salto di qualità necessario in campi internazionali. Non è quindi indubbio che la prossima stagione la Juventus ci riproverà, nonostante le avversità, nonostante tutto, a cercare di vincere quella Coppa così maledetta qual è la Champions League, maledetta nel senso di sfortuna s’intende. Concentrazione massima e ripartire. Il phisique du role c’è, Pirlo ha già fatto intravedere le potenzialità e con gli innesti giusti si potranno fare faville, nonostante questa annata di transizione che comunque portato a casa una Supercoppa, una finale di Coppa Italia ancora da disputare l’ancora corsa allo scudetto, seppur in questo momento molto difficile.