Juve-Benfica, Allegri annuncia un nuovo recupero e si ‘autopunisce’

0
336

Alla vigilia del match dei gironi di Champions League contro il Benfica, mister Allegri è intervenuto in conferenza stampa.

Domani sera una sfida cruciale per i ragazzi. Dopo l’amarezza del pareggio tanto discusso contro la Salernitana, anche per il gol annullato a Milik, adesso Allegri e la squadra sono concentrati sul match, molto importante, di Champions League che li vedrà sfidare un molto abile Benfica.

Max Allegri (Lapresse)

In tale occasione, proprio alla vigilia del match casalingo di Champions League, mister Allegri è intervenuto insieme a Danilo in conferenza stampa, aggiornando sull’attuale situazione dei bianconeri e dando importanti novità. Ecco cosa hanno detto:

Danilo:

Domani dobbiamo scendere in campo con lo spirito di chi deve vincere la partita. Dobbiamo essere equilibrati e fare una partita intelligente.

Siamo in punto dove dobbiamo ancora crescere ma abbiamo anche la consapevolezza che non possiamo prendere più tempo, dalla prossima partita non possiamo regalare punti e soprattutto tempi in partita.

Adesso sono un terzino ma posso giocare anche da centrale, io mi diverto di più da centrale rispetto al fare il terzino. Poi deciderà il mister.

Benfica squadra piena di talenti, con un ottimo allenatore. Domani dobbiamo essere al top per vincere questa partita.

Allegri:

Abbiamo recuperato Di Maria ma non so se giocherà dall’inizio, Tek potrà essere a disposizione. Sandro è da valutare con il Monza, Rabiot e Locatelli sono out.

Benfica squadra fatta di bravi giocatori, sono reduci da 11 risultati positivi, domani sfida non decisiva ma importante. Domani dobbiamo giocare da squadra, con compattezza e senza amnesie.

Difesa a tre domani? Dipende dalle caratteristiche dei giocatori, a seconda della partita possiamo impostare a tre ma possiamo anche passare a quattro. Dipende tutto da come si svolge la partita. Non è questione di numeri ma di sapersi muovere cercando spazi.

Cuadrado titolare? Ne ho pochi a disposizione, menomale che ce l’ho.

Domani non dobbiamo strafare ma ognuno deve fare il suo. Riuscendo a gestire il gioco di squadra anche nelle difficoltà.

Spererei di essere in campo domenica prossima, preferirei pagare una multa salata così facciamo un po’ di beneficienza. Io sugli arbitri non commento, non l’ho mai fatto.