Juventus, Allegri a picco: la quota dell’esonero è imbarazzante

0
185

Juventus, dopo la sconfitta di ieri la squadra di Allegri – e il tecnico – sono andati a picco. La quota dell’esonero è imbarazzante

Salvate il soldato Allegri. Che, se sabato, parlava divertito di tutte le voci di un possibile esonero che lo vedono protagonista, in questo momento e dopo la sconfitta contro il Monza, forse ride un poco di meno. Anche perché, alla ripresa del campionato contro il Bologna, non solo non potrà contare sui degenti di lungo corso che portano il nome di Pogba e Chiesa, ma dovrà rinunciare pure a Di Maria – squalificato – ed è pure alle prese con il caso Bonucci secondo le indiscrezioni lanciate da “La Stampa” questa mattina. In poche parole il momento è negativo. Anzi, negativo è dire poco.

Juventus
Massimiliano Allegri ©️LaPresse

In tutto questo marasma che raramente s’è visto dentro la società bianconera, ci si mettono anche i quotisti della Sisal che annusano quello che come detto potrebbe essere un esonero di Allegri. Intanto, così come vi abbiamo spiegato prima, il sostituto potrebbe essere Paolo Montero che attualmente allena la Primavera e conoscendo l’ambiente non avrebbe bisogno di tempo per calarsi nella situazione. Ma quello che interessa i bookmaker è la situazione attorno al livornese.

Juventus, la quota di Allegri a picco

Landucci ©LaPresse

Una settimana fa il possibile esonero di Allegri si giocava dodici volte la posta. Poi, il pareggio contro la Salernitana in casa ha fatto scendere questa quota a dieci volte la posta. Poi la sconfitta contro il Benfica ha dato il colpo di grazia al tecnico, con un ribaltone in panchina che si sarebbe potuto giocare a 5 volte la posta, adesso, clamorosamente, una decisione di Agnelli verso un esonero viene data a 2,15 volte la posta. Una cosa quasi sicura secondo i quotisti, che ormai credono poco a quello che potrebbe essere il rientro da una crisi che non sembra avere fine.