Allegri via dalla Juventus: pronta una panchina da sogno per Max

0
187

Addio Allegri: può lasciare la Juventus per una soluzione da sogno. Ma occhio anche alla chiamata a sorpresa per il grande ritorno.

Che il percorso degli uomini bianconeri non sia stato felice è di certo noto e chiaro a tutti, da tempo. Già dalla seconda giornata, Vlahovic e colleghi avevano palesato non poche difficoltà, fermandosi in quel di Genova sullo 0-0 e iniziando a catalizzare polemiche e discussioni perdurate più di un mese e adesso nell’acme della propria veemenza.

Allegri ©️LaPresse

A contribuire a tali discussioni è certamente la sosta delle Nazionali, in vista delle quali si parlerà dei possibili scenari in casa Juventus per almeno due settimane, considerato lo stop dei campionati che impedisce di rimandare sentenze e nuove polemiche dopo la prossima gara. Questo è quanto suole accadere in momenti così delicati ed è quanto verificatosi proprio nelle scorse settimane.

Basti pensare ai continui procrastinamenti da parte dello stesso Allegri circa sentenze e giudizi, chiedendo tempo e fiducia, ormai però al limite. Se buona parte della piazza si era già spazientita a fine agosto, le mancate reazioni contro Benfica, Salernitana e Monza hanno esasperato una platea abituata di certo a ben altri scenari e legata a Massimiliano da ricordi totalmente diversi.

Più che giustificate, dunque, le richieste dei tanti che propongano l’esonero del livornese, anche al fine di evitare che le già macchiate reminiscenze su questo tecnico peggiorino ancor di più, proprio come la posizione di una Juventus attualmente condannata al baratro ma vantante dalla sua parte la possibilità di avere ancora diverso tempo a disposizione per recuperare.

Addio Allegri, sostituto già pronto e porte girevoli in casa Juventus

©️LaPresse

Da comprendere, adesso, se si continui a vedere in Allegri la soluzione o il colpevole principale. La posizione dei tifosi è chiara ma totalmente antitetica alla non meno nitida visione di Arrivabene, Agnelli e colleghi. Al di là dei discorsi tecnici, a complicare un sollevamento dell’incarico è quel ricco contratto quadriennale che ha riportato Massimiliano in Piemonte, alla luce della forte fiducia che la dirigenza aveva deciso di rinnovargli dopo la parentesi biennale con Sarri e Pirlo.

In attesa di aggiornamenti su tale fronte, non sfugga però quanto ricostruito da Calciomercato.it, a detta del quale le ipotesi, non proprio infondate, sull’addio di Simeone all’Atletico Madrid potrebbe generare una sorta di meccanismo a porte girevoli. Il papà del nuovo bomber del Napoli sarebbe un profilo felice per la Juventus, così come l’impostazione tattica cucita ai biancorossi in questi ultimi anni renderebbe lo stesso Allegri il giusto elemento per poter far ripartire i Colchoneros dopo la fase del ‘Cholitismo’.

Sullo sfondo, infine, sempre la pista Real Madrid, non appena terminerà la parentesi Ancelotti. A patto però che Max conferisca a Florentino Perez delle buone motivazioni per poter tornare a credere in lui. Rialzare la Juve potrebbe essere un buon primo passo, per il bene di tutti.