Juventus, Dybala-Allegri e la confessione choc: “Non andavamo d’accordo a volte”

0
283

Juventus, la confessione di Dybala ai microfoni di Sky. La Joya, però non vuole la polemica. Ma le parole rimangono e danno l’idea della situazione

Si sarà pentita la Juventus del mancato rinnovo del contratto di Paulo Dybala? La domanda ovviamente sorge spontanea soprattutto vedendo quello che è il rendimento dell’argentino alla Roma. Un giocatore decisivo in questo momento per José Mourinho, un trascinatore. Bene, non si conosce quello che è il sentimento dentro la dirigenza bianconera: la decisione è stata presa di comune accordo con tutte le componenti societarie che hanno deciso di seguire una linea, quella della discontinuità. Dybala, poi, sedotto e abbandonato dall’Inter, ha preso la via di Trigoria per sposare il progetto di Mourinho e dopo l’accoglienza ricevuta in piena estate, ha pensato che sia stata la scelta giusta.

Dybala
©LaPresse

Bene, a Sky poi la Joya ha espresso un pensiero su Allegri. Una confessione che l’argentino ha cercato di ridimensionare ma svela, forse, che il rinnovo non è arrivato anche per qualche attrito con il tecnico.

Juventus, Dybala su Allegri

Max Allegri ©LaPresse

“Ognuno ha le sue idee, alcune volte non vai d’accordo, ma lo dico senza polemica e non voglio che venga creata ad arte sui social. Non litigavamo tutti i giorni e per me resta uno degli allenatori che mi ha aiutato maggiormente nella mia crescita”. Bastone e carota insomma le parole dell’argentino. Che danno l’idea però della situazione che per lui si era creata dentro la Juve. Forse per questo, in fase di trattativa, ha sparato così alto: voleva capire da che parte stava la società e lo ha capito perfettamente, visto che Allegri è rimasto alla Continassa e lui quest’anno non gioca per lo scudetto. A differenza di altri però, di alcuni che sono andati via, le parole finale danno pure merito al livornese. E giustamente anche, visto che ha preso Dybala che era un diamante grezzo e lo ha portato a livelli altissimi. Decisivi come detto. Di questo bisogna darne atto.