Calciomercato Juve, “mandato via” al triplice fischio: sì al prestito

0
273

Calciomercato Juve, la sua prestazione non ha convinto proprio tutti. E c’è chi spinge per la cessione in prestito già a gennaio. 

Niente a che vedere con la prestazione di Udine, ma la Juve ammirata ieri ad Empoli non somigliava neppure a quella, troppo passiva e apatica, vista all’opera una settimana fa contro il Bologna allo Stadium.

Calciomercato Juve, “mandato via” al triplice fischio: sì al prestito
I tifosi bianconeri ad Empoli – Juvelive.it (LaPresse)

Madama arriva alla pausa per gli impegni delle nazionali con qualche dubbio da fugare ma anche con tante certezze (ritrovate). Contro gli azzurri di Paolo Zanetti è arrivata una vittoria netta, più di quanto non dica il risultato finale (0-2), che sarebbe dovuto essere ben più ampio. La squadra di Massimiliano Allegri ha infatti colpito ben due legni – un palo e una traversa – si è vista annullare due reti ed ha persino sbagliato un rigore, con Vlahovic che a fine primo tempo si è fatto ipnotizzare da Berisha. I tre punti, insomma, non sono mai stati in discussione, anche se è mancato quel pizzico di cinismo in più. La Juve, infatti, ha sigillato il successo solo nell’ultimo quarto d’ora, grazie ad una fenomenale sgroppata di Chiesa che si è fatto tutto il campo ed ha tolto ogni preoccupazione al tecnico che ai tifosi.

Calciomercato Juve: Miretti, ancora luci ed ombre

Ad ogni modo, come nei due match precedenti oltre alle luci non sono mancate neppure le ombre. Tra i più “punzecchiati” c’è Fabio Miretti, la cui prestazione non ha convinto proprio tutti, schierato dal 1′ accanto a Locatelli e Rabiot.

Calciomercato Juventus, doppio addio: decide Pogbavv
Miretti (Lapresse) – Juvelive.it

Il giovane centrocampista cresciuto nel vivaio bianconero ha alternato cose buone ad altre meno buone. Ha dimostrato di essere affidabile in regia e non si è mai tirato indietro quando c’era bisogno di impostare. Di palloni ne ha toccati tanti, ma commettendo anche diversi errori, che non sono passati inosservati. Nel finale ha pure rimediato un giallo evitabile. Allegri l’ha lodato per la sua capacità di smarcarsi velocemente ma Miretti continua a non dare la sensazione di essere pronto, al pari del suo quasi coetaneo Fagioli ad esempio. Ed in rete c’è chi si augura che venga ceduto in prestito già a gennaio.