Juventus, futuro Allegri: il tecnico svela tutto in conferenza

0
241

Mister Massimiliano Allegri ha parlato alla vigilia della trasferta di Monza, una partita fondamentale per la classifica.

In vista della trasferta di Monza, mister Allegri ha paralto così alla vigilia del match contro la squadra lombarda.

Juventus Allegri e le dimissioni a fine stagione
Allegri (AnsaFoto) – Juvelive.it

La scrosa stagione, probabilmente, la doppia sfida più complicata per i bianconeri che sono usciti battuti su entrambi i match. Questa volta è necessario non sottovalutare e concedere troppo spazio all’avversario. A tal proposito, ecco, di seguito, cosa ha detto Allegri nella conferenza stampa:

Il Monza oltre a non aver ancora perso in casa, è l’unica che l’anno scorso ci ha portato via 6 punti e a cui non abbiamo segnato. Sarà una gara difficile e importante, come tutte, e dovremo dare seguito al pari con l’Inter in casa

Danilo e Alex Sandro saranno a disposizione. Per quanto riguarda Locatelli valuteremo, perché lì è un problema di dolore. L’altro giorno ci ha dato una mano entrando, valuteremo oggi”

“L’allenamento di oggi mi dirà se Locatelli ce la farà, valuterò Nicolussi Caviglia, che ha fatto una gara importante ma era da un po’ che non giocava. Vedremo e, nel caso, troveremo le soluzioni”.

“Vi posso dire che il gruppo è coeso, noi sappiamo quali sono i nostri limiti. Il gruppo è molto unito, abbiamo una buona classifica, ma non abbiamo fatto ancora niente. Nel calcio appena cali rischi di perdere. Abbiamo 6 partite toste prima della fine del girone, dobbiamo rispondere al meglio”.

“Loro sono ben allenati, hanno buoni giocatori, che ha messo tutti in difficoltà, non solo noi. È una squadra che fa la differenza nella sua fase difensiva. Anche i numeri dicono che difendono insieme e sono un gruppo”

“Il Monza non perde in casa, è l’unica squadra che l’anno scorso ci ha portato via 6 punti e a cui non abbiamo segnato. Sarà una gara difficile e importante”.

“Chiesa e Vlahovic hanno fatto giocato bene contro l’Inter, ma stanno bene anche gli altri. L’importante, lo ripeto e l’ho detto sempre anche ai miei giocatori, è essere tutti concentrati sul nostro obiettivo: il ritorno in Champions.A prescindere dal minutaggio e da tutto”

“Io ho un contratto con la Juventus fino al 2025 e stiamo lavorando insieme e bene per il futuro del club. C’è armonia per creare, anche col settore giovanile, un futuro importante”

ll campionato è una crociera, non è una gara di velocità, quindi dovremo essere bravi a tenere mentalmente. Essere a 2 punti dall’Inter è motivo d’orgoglio e soddisfazione, ma bisogna guardarsi le spalle. Migliorare sempre è fondamentale”.

“Ripeto, io ho un contratto con la Juventus fino al 2025 e stiamo lavorando insieme e bene per il futuro del club. C’è armonia per creare, anche col settore giovanile, un futuro importante. Una cosa che ho imparato è che qui passano gli uomini, ma resta il DNA“.