Juventus, “Var soggettivo”: bufera Inter, Allegri risponde alle polemiche e si riscopre tennista

0
63

Allegri nel post-partita sul caos relativo all’episodio di Inter-Hellas Verona: il parere dell’allenatore della Juventus 

La Juventus era chiamata a rispondere all’Inter nel match dell’Arechi contro la Salernitana. Dopo aver vinto 6-1 contro la squadra di Pippo Inzaghi pochi giorni fa in Coppa Italia, ci si poteva attendere una gara agevole per i bianconeri, ma così non è stato.

Allegri Salernitana-Juventus
Massimiliano Allegri coach (Juventus FC); ©LaPresse

I bianconeri sono andati sotto e hanno faticato a creare occasioni concrete. Alla fine l’ha risolta Dusan Vlahovic con una splendida frustata nei minuti di recupero che ha sancito i 3 punti della Juventus. Al termine della gara tra Salernitana e Juventus ha parlato Massimiliano Allegri ai microfoni di DAZN, nella consueta intervista post-partita: “Quarto posto? Siamo realisti, abbiamo una squadra davanti a noi che sta facendo un campionato importante. Oggi era importante vincere per mantenere la distanza dalla quinta”.

Allegri nel post-partita di Salernitana-Juventus: “Var soggettivo, lo dico da sette anni”

Allegri ha proseguito: “Adesso inizia il girone di ritorno e la distanza dalle altre inizia ad essere importante. Dobbiamo andare avanti un passo alla volta. Giovedì dobbiamo cercare di raggiungere la semifinale di Coppa Italia quindi bisognerà recuperare le energie”.

Salernitana-Juventus, 19a giornata Serie A
Salernitana-Juventus, 19a giornata Serie A LaPresse

L’allenatore livornese ha proseguito sul momento della squadra: “In questo momento stiamo anche bene fisicamente. Siamo cresciuti anche nella serenità in alcuni momenti della partita. Ci sono state buone situazioni per segnare, nel complesso la partita è stata fatta bene. Non va bene prendere gol nello stesso modo, la ripetitività dei gol subiti è un segnale che certe cose non vanno ancora bene. La percezione è che quando ci buttano la palla in area rischiamo di prendere gol e questo ci rende meno sicuri del solito”. Poi Allegri ha proseguito sull’aspetto difensivo: “Ultimamente attacchiamo meglio la porta, cercando di andare sopra la linea della palla. Siamo migliorati offensivamente, a livello difensivo invece stiamo facendo meno bene. Bisogna anche guardare quello che è peggiorato, un mese fa davamo la sensazione di non subire, in questo momento diamo la sensazione di essere più vulnerabili”.

Vlahovic gol vittoria Salernitana-Juventus
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Poi sul momento di Vlahovic: “Dobbiamo sfruttare ancora meglio il suo momento con le palle in verticale. Il ragazzo sta meglio, è in fiducia e lavora tutti i giorni per migliorare a livello tecnico. Anche adesso è migliorato tecnicamente e dovrà fare ancora meglio”. Proseguendo Allegri ha parlato del futuro: “Godiamoci questa vittoria, giovedì avremo un quarto di finale contro il Frosinone e la Coppa Italia per noi rimane un obiettivo. Il girone di ritorno è sempre più difficile rispetto a quello d’andata. Migliorare rispetto al girone d’andata significherebbe fare almeno 50 punti circa”.

Poi la fatidica domanda sull’episodio di ieri durante Inter-Hellas Verona: “L’idea ce l’ho sempre avuta. Il Var è una roba soggettiva, l’ho detto sette anni fa, l’ho detto tutti gli anni, l’ho detto oggi e lo ridirò domenica prossima. Bisogna accettarlo così com’è. L’importante è non fare passare il Var per qualcosa di oggettivo. Nel tennis c’è una pallina che sbatte dentro o fuori dalla riga, quella è oggettività. Soggettività è altro, sono i falli e tanti altri episodi. Quindi starne anche a discutere non ha senso. Noi facciamo il nostro lavoro, c’è una commissione arbitri che valuterà il lavoro degli arbitri”.