Juventus, che ne sarà di Ronaldo? Rimane ad una condizione…

0
46

Cristiano Ronaldo dopo ieri sera ha dimostrato sempre di più di essere il vero trascinatore della Juventus, ma da solo non può fare miracoli…

Juventus
Cristiano Ronaldo, Juventus (Getty Images)

Cristiano Ronaldo dopo ieri sera ha dato dimostrazione di essere sempre di più il condottiero solitario della Juventus, ma da solo non può fare miracoli. Cristiano è un fuoriclasse, ormai lo sappiamo: il condottiero di una squadra che non ha del tutto assorbito i meccanismi imposti dal suo allenatore, ma nonostante tutto, Cristiano, riesce – comunque – a fare la differenza. Ieri sera ci ha deliziato di una fantastica doppietta che purtroppo non è servita, nonostante la vittoria, a permettere ai bianconeri di passare il turno e ad accedere ai quarti di finale di Champions League. Ora il futuro di Cristiano è incerto, una squadra che non sembra seguirlo, o meglio, che non sembra essere con lui quando bisogna prendersi responsabilità importanti come lui è riuscito a fare (da solo) ieri sera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Simone Inzaghi alla Juventus? Calciomercato: già partiti i contatti

Juventus, che ne sarà di Ronaldo? Rimane ad una condizione…

Cristiano Ronaldo, Juventus (Getty Images)

Ronaldo infatti non può sempre risolvere in solitaria quando la squadra è in difficoltà. Nonostante una forte rabbia per il mancato passaggio del turno, il talento portoghese sembra aver sposato appieno il progetto Juventus, il suo contratto lo vedrà protagonista per altri due anni ma ad una condizione… Ronaldo dovrà essere supportato dalla squadra, magari, con un mercato di riparazione che dovrà necessariamente migliorare la rosa in situazioni cruciali come la Champions League. Un upgrade soprattutto in fase offensiva. Lo stesso Andrea Agnelli ieri sera in conferenza stampa ha parlato di una delle critiche che spesso vengono fatte alla Juventus, definita una delle rose più vecchie d’Europa. Un forte messaggio di mercato per la prossima stagione? Sicuramente i bianconeri hanno già dato dimostrazione di credere nei giovani, con l’acquisto di Arthur e di Kulusewski, il centrocampo sarà ringiovanito. Ma se Ronaldo rimarrà, come sembra, alla Juventus bisognerà migliorare anche la fase offensiva, con un acquisto importante anche in attacco che possa supportare appieno le caratteristiche del portoghese, proprio come succedeva a Madrid con Benzema. La dirigenza in questo senso sta già operando sul mercato, ma bisognerà fare il più possibile per far sì che la Champions League non diventi più un sogno ma un vero e proprio obiettivo primario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, Agnelli parla chiaro sul futuro di Sarri